Login
Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Letteratura francese

Michel Bussi

Michel Bussi

Michel Bussi è l’autore francese di gialli attualmente più venduto oltralpe. È nato in Normandia, dove sono ambientati diversi suoi romanzi e dove insegna geografia all’Università di Rouen. Ninfee nere (Edizioni E/O 2016) è stato il romanzo giallo che nel 2011, anno della sua pubblicazione in Francia, ha avuto il maggior numero di premi, e di cui le nostre edizioni hanno pubblicato anche la versione graphic novel. Dello stesso autore ricordiamo Tempo assassino, Non lasciare la mia mano, Mai dimenticare, Il quaderno rosso, La doppia madre, La Follia Mazzarino, Forse ho sognato troppo, Usciti di Senna e La caduta del sole di ferro. N.E.O. 1, tutti pubblicati dalle nostre edizioni.

Tutti i libri di Michel Bussi

Ultime recensioni

  • “Tutto ciò che è sulla terra morirà” di Michel Bussi, edito da E/O Edizioni, da qualche mese sugli scaffali delle nostre librerie, è in realtà un romanzo che l’autore ha pubblicato nel 2017 con lo pseudonimo di Tobby Rollan e con il titolo “La dernière Licorne”,...
    — Contorni di noir, 3 luglio 2021
  • (...) Oltre al livello di alta tensione che raramente lascia respirare il lettore (su questo punto ricorda i thriller adrenalinici di Joel Dicker), stavolta Bussi ci porta in magnifici luoghi ricchi di storia, arte e misteri. Dalle segrete del Vaticano alla Sicilia fino alla...
    — Ghigliottina, 9 giugno 2021
  • Michel Bussi ha pubblicato il suo primo romanzo a quarant’anni, dopo che da quindici scriveva nei ritagli di tempo dell’attività di geografo e professore universitario a Rouen, e spediva invano manoscritti alle case editrici parigine. Code Lupin, mash-up tra il ciclo di...
    — Il Fatto Quotidiano, 14 maggio 2021
  • Verso il 2014-15 in alto sull’Ararat, almeno tremila metri sopra la pianura di Erevan e di varie frontiere, Estêre parla con Aman nel giorno del decimo compleanno della figlia. Le regala una collana con un disco di rame attaccato a un laccetto di cuoio e spiega che così diventa...
    — Libri e parole, 2 maggio 2021
  • Monte Ararat e resto del mondo. Prima e ora. Verso il 2014-15 in alto sull’Ararat, almeno tremila metri sopra la pianura di Erevan e di varie frontiere, Estêre parla con Aman nel giorno del decimo compleanno della figlia, le regala una collana con un disco di rame attaccato...
    — Striscia Rossa, 30 aprile 2021
  • Chi era Michel Bussi prima di diventare un affermato romanziere? Aveva anche lui le stesse paure di tutti coloro che devono confrontarsi con il pubblico, quelle ansie da scrittore al suo esordio? A quanto pare sì, almeno da quello che scrive nella prefazione a Tutto ciò che...
    — Milanonera, 29 aprile 2021
  • Consigliamo oggi a tutti frequentatori del Thriller Café la lettura dell’ultimo straordinario romanzo, edito da Edizioni E/O, di Michel Bussi, dal titolo “Tutto ciò che è sulla terra morirà”. (...) L’autore, già affermato nel panorama del giallo europeo, nel 2017...
    — Thriller Cafè, 27 aprile 2021
  • Michel Bussi torna nelle librerie con qualcosa di totalmente diverso da quello che siamo abituati a leggere con i suoi libri. Lo preannuncia ad inizio libro, spiegando anche che questo libro era già stato pubblicato sotto pseudonimo. La trama si basa tutto sul segreto...
    — Thrillernord, 23 aprile 2021
  • Tutto ciò che è sulla terra morirà non è soltanto un thriller, ma mescola sapientemente elementi del romanzo d’avventura, con altri tipici del genere storico e li amalgama con un risultato finale che rasenta la perfezione già dalla prefazione, in cui scopriamo sorpresi...
    — Esmeralda viaggi e libri, 17 aprile 2021
  • Un libro che si distacca dal «nulla che avanza» della letteratura industriale e non si dimentica un minuto dopo averlo terminato è, ancora, Neo - La caduta del sole di ferro di Michel Bussi (Edizioni E/O), primo e ben condotto episodio di un ciclo di cui già si annuncia il...
    — Il borghese, 18 marzo 2021
  • Zyzo osserva il vorticare della neve, al di là dell’enorme vetrata che costituisce la Piramide fuori dal Castello. Non può che far a meno di pensare a quanto sia romantico veder scendere i fiocchi di neve quando si è al sicuro e al caldo. Al Tepee invece la neve vuol dire...
    — Mangialibri, 10 marzo 2021
  • Chissà come è venuta in mente a Michel Bussi, premiatissimo giallista d’oltralpe (se non avete letto Ninfee nere, recuperate quanto prima!), l’idea di lanciarsi in un young adult distopico. Seguendo l’ipotesi lanciata dalla nostra Elisa, non è improbabile che N.E.O.
    — Players, 6 marzo 2021
  • — CicVerse, 1 marzo 2021
  • C’era una volta il fantasy per ragazzi. Harry Potter, certo, ma anche Percy Jackson, Artemis Fowl, il Mondo Emerso di Licia Troisi, per citarne alcuni. Tutti accomunati dall’essere, alla base, romanzi di formazione, dove i protagonisti, poco più che bambini, sono costretti...
    — Banda di cefali, 12 gennaio 2021
  • Forse ho sognato troppo regala esattamente quello che promette. La storia è un’altalena dentro la mente della protagonista, dove i ricordi la fanno da padrone condizionando presente e passato. Nathalie è un bella hostess sulla cinquantina con una vita regolare, divisa...
    — La bottega del giallo, 8 gennaio 2021
  • La caduta del sole di ferro è il primo volume di un’originalissima saga scritta da Michel Bussi e ambientata in una Parigi travolta dalla natura post-antropocene. Che il futuro abbia in serbo un quadro apocalittico per l’umanità lo hanno già raccontato decine di romanzi...
    — The blog around the corner, 4 gennaio 2021
  • Michel Bussi ha creato una storia in grado di insegnare molto ai giovani lettori: il potere della collaborazione, la certezza che solo ciò che non si conosce può far paura, la capacità di adattamento che risiede dentro ognuno di noi e la cura che devono avere del mondo che...
    — Esmeralda viaggi e libri, 21 dicembre 2020
  • «La caduta del sole di ferro» è il primo volume di una nuova tetralogia di Michel Bussi: dopo una catastrofe ambientale, a Parigi vivono solo due gruppi di ragazzi che si fronteggiano con due visioni del mondo molto diverse. Il corrispondente del Corriere della Sera dalla...
    — Corriere della Sera - Pianeta 2020, 16 dicembre 2020
  • Tutto è iniziato nel momento in cui ho letto la trama: mi ha colpito subito. Era da un po’ di tempo che non leggevo distopici interessanti e quindi mi ci sono buttato a capofitto. E che dire, non me ne sono pentito assolutamente. Penso, senza nemmeno tentennare, che questo...
    — Nerdholic, 9 dicembre 2020
  • Il nuovo romanzo di Michel Bussi ci porta lontano dal noir delle Ninfee nere di Monet e ci catapulta in un altro genere letterario. La caduta del sole di ferro (edizioni e/o come i titoli precedenti dell'autore francese) è, infatti, un thriller distopico che si legge...
    — La Repubblica - Robinson, 5 dicembre 2020

Letteratura francese