Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Letteratura inglese

Kate Tempest

Kate Tempest

Classe 1985, Kate Esther Calvert, in arte Kate Tempest, è una poetessa e rapper londinese. Nel 2011 incide il primo album con la sua band, i Sound of Rum, che la seguono ancora nei suoi tour da solista inaugurati con l’album Everybody Down nel 2014. Riempie gli stadi e va su MTV. Nel frattempo i suoi libri di poesie vanno in classifica, le sue performance di spoken-words registrano il tutto esaurito, ed è la prima Under 40 a ottenere il Premio Ted Hughes. Nel 2014, la Poetry Society la inserisce tra i poeti della nuova generazione. Ha pubblicato due libri di poesie e un romanzo, Le buone intenzioni, pubblicato in Italia da Frassinelli.

Tutti i libri di Kate Tempest

Ultime recensioni

  • Kate Tempest, figura poliedrica, caso editoriale, rapper e autrice, non scrive un romanzo classico ma una storia in versi, un canto collettivo che racconta la sua generazione, quella dei trentenni, attraverso sette personaggi londinesi di nascita, oppure di adozione, che senza...
    — Esquire, 16 luglio 2018
  • Kate Tempest ha solo 32 anni. Eppure ha già solcato con sicurezza invidiabile i mari della poesia, del teatro, della narrativa, della performance totale (è anche rapper). In Italia è uscito per Frassinelli il bel romanzo Le buone intenzioni, che una forma di pudore m’impedisce...
    — Lankenauta, 3 maggio 2018
  • Io adoro, amo e venero Kate Tempest!
    — Miss Fiction Books, 18 aprile 2018
  • Torna la rubrica dedicata alla letteratura, ai Testi Sacri di VinilicaMente. Questa volta Vale vi parla di "Let Them Eat Chaos" di Kate Tempest uscito lo scorso Ottobre 2017 per Edizioni e/o.
    — Vinilicamente - Youtube, 16 gennaio 2018
  • In Italia l’avrebbero linciata. Il sacro tribunale della poesia nazionale l’avrebbe costretta all’abiura, oppure alla condanna al rogo. Nel mondo anglosassone, nessuno vede male un poeta che riesca a vendere e ad avere successo. Qui da noi, non si capisce bene per quale...
    — Pangea, 15 gennaio 2018
  • La prima cosa che si incontra quando si atterra a Londra è di norma un lettore su cui poggiare il passaporto. Buona parte delle operazioni all’immigrazione a Heathrow sono ormai automatizzate: lo scanner legge i dati biometrici dei documenti, scatta una foto ai passeggeri...
    — Esquire, 12 gennaio 2018
  • (...) Mi ha fatto pensare questo l’ondata dionisiaca che Kate Tempest trattiene e poi scatena in acquazzone-lavacro-di-amore nel suo magistrale poemetto Let them eat chaos (Che mangino caos). Kate (Esther Calvert, all’anagrafe) ha 32 anni, ma ha volto e voce di adolescente;...
    — Doppiozero, 10 gennaio 2018
  • L'ultima opera di Kate Tempest, poetessa e rapper londinese, inizia con un’avvertenza: “questo poema è stato scritto per essere letto ad alta voce”. Ma potremmo anche dire cantato, oppure interpretato, perché Let Them Eat Chaos è un lavoro difficile da definire. Può...
    — Il Tascabile, 9 gennaio 2018
  • Il punto è che qualcuno, finalmente, riesce a dire il nostro tempo. Qualcuno per cui non c’è bisogno di fare troppe distinzioni (inutili) tra poesia lirica, orale, di ricerca e via dicendo. Perché riesce ad essere tutto questo e a superarlo, come riesce ad essere rapper,...
    — Midnight Magazine, 14 dicembre 2017
  • (...) Kate Tempest (pseudonimo di Kate Esther Calvert) è dentro il tempo storico: classe 1985, creatura ibrida per eccellenza in veste di ragazza della porta accanto, ben distante dall'immagine fashionable in vigore nel corso attuale. Poetessa, performer, rapper capace di arrivare...
    — Poesia, 12 dicembre 2017
  • Poetessa, rapper e attivista, Kate Tempest è una delle voci più dirompenti del Regno Unito: in questi suoi componimenti emerge la pasta scura di una Londra dominata da conflitti e sogni infranti.
    — Wired, 3 dicembre 2017
  • Quando si affronta un libro acclamato e forse atteso come Let Them Eat Chaos / Che mangino caos di Kate Tempest (edizioni e/o, pp. 160, euro 14, traduzione di Riccardo Duranti) c'è il rischio di dire, soprattutto se si è un po' invischiati negli accadimenti poetici nostrani...
    — Libro breve, 27 novembre 2017
  • Kate Tempest, classe 1985, è il ciclone che sta rivoluzionando la scena culturale inglese: rapper, performer, scrittrice. Qui mescola poesia, hip pop, politica, raccontando il terrore di sette persone smarrite, che non riescono più a dormire. Una generazione disperata a cui...
    — Effe, 23 novembre 2017
  • In altri decenni, dagli anni ’70 in poi, avevamo il rock elettrico e la poesia di Patricia Lee Smith: Patti, Musa americana della costa Est. Visionaria amante di Rimbaud, spregiudicata religiosa, Santa Romana Chiesa e Pasolini in testa. Era voce febbrile che usciva dalle radio...
    — Pulp Libri, 10 novembre 2017
  • Una performance di Kate Tempest a Calibro Festival, Città di Castello.
    — Calibro Festival, 28 ottobre 2017
  • Questo libro ha una copertina fantastica.
    — Ilenia Zodiaco - Youtube, 24 ottobre 2017
  • "Me ne sto sotto la pioggia urlando ai miei cari di svegliarsi e amare di più". Immaginatevi questo verso rappato su un ring.
    — Il Foglio, 18 ottobre 2017
  • Da anni Kate Tempest (nata nel 1985) è una brillante stella della scena artistica britannica. Poetessa, romanziera, drammaturga, rapper e performer dalla presenza scenica intensa e non priva di dolcezza, si muove su un territorio in cui non esistono confini di genere né di...
    — Corriere della Sera - La Lettura, 15 ottobre 2017
  • Sette personaggi, una notte cupa e inquieta in una Londra borderline, solitudine, povertà, disagio sociale, rabbia, pessimismo, e un finale nonostante tutto illuminato da indomiti lampi di speranza. Let Them Eat Chaos, il poema di Kate Tempest che in forma di album le...
    — Rumore Mag, 5 ottobre 2017
  • Kate Tempest ha scoperto la poesia in strada. A Lewisham, sobborgo popolare di Londra, dove c’è la stazione di polizia più grande d’Europa. Kate è nata lì, nel 1985, la più piccola di cinque fratelli e sorelle. Ha lasciato la scuola presto, ha vissuto da squatter,...
    — Il Venerdì di Repubblica, 29 settembre 2017

Letteratura inglese