Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Paolo Teobaldi

Il mio manicomio

Paolo Teobaldi

Il mio manicomio

febbraio 2007, pp. 192
ISBN: 9788876417610
Area geografica: Autori italiani
Collana: Dal Mondo
€ 15,50
Come acquistare Come acquistare Come acquistare

Il libro

Come può accadere che un “giardino di delizie” (il famoso Parchetto dei Duchi della Rovere) diventi un manicomio? E come si fa a raccontare, dall’interno di un manicomio, una serie di storie che sono inenarrabili, per definizione e per contratto?
Attraverso la voce e l’esperienza di Tilde (Matilde), infermiera dei matti, Il mio manicomio si muove in un pulviscolo di storie senza requie, personali e collettive: fatti minimi e privatissimi di famiglie (felici o infelici quanto basta) che si incrociano con la grande Storia della nazione.
Il tormentato monologo di Tilde porta in scena una ricca galleria di personaggi, positivi e negativi: il padre mai conosciuto; la madre analfabeta che prega in latino; il marito paterno e positivo; la figliola che “padreggia”; e poi i ricoverati, le suore, la superiora, il direttore fissato con l’elettroshock, i dottorini, il tempo che passa.
L’ex giardino delle delizie ducali, da luogo di pena e reclusione, diventa paradossalmente un osservatorio privilegiato per seguire i mutamenti, le illusioni e gli inganni di un paese nell’arco di almeno sessant’anni: la ritirata di Caporetto, il fascismo, la seconda guerra mondiale, lo sfollamento di un intero ospedale psichiatrico sui monti dell’Appennino, l’arrivo degli Alleati, il dopoguerra, il boom economico, gli psicofarmaci, fino alle ultime finzioni della presunta società del benessere.
Una narrazione tesa dalla prima all’ultima pagina, condotta da una voce forte, che dispone di una sua lingua prescolare, a metà strada tra il dialetto della tradizione orale e l’italiano imparato alle elementari negli anni venti del secolo scorso: una lingua dolorante, che si misura con temi cruciali, veri e propri nervi scoperti, con rabbia e reticenza insieme.
Il mio manicomio è un affresco compatto, stipato di personaggi come certi quadri di Brueghel; ma anche con improvvisi squarci comici come certi quadri di Hogarth.

L'autore

Paolo Teobaldi
Paolo Teobaldi è nato nel 1947 a Pesaro, dove vive. Ha fatto il traduttore, il copywriter e l’insegnante d’italiano. Come narratore ha pubblicato: Scala di Giocca (Edes, Cagliari, 1984) e per le nostre Edizioni Finte. Tredici modi di sopravvivere ai morti, La discarica, Il padre dei nomi (Premio Frontino-Montefeltro 2002), La badante, finalista al premio Strega, e Il mio manicomio. I suoi libri sono stati tradotti in diverse lingue.

Recensioni

Volumi correlati per appartenenza geografica

  • Luca Poldelmengo

    Negli occhi di Timea

    2018, pp. 224, € 15,00
    «Da anni, con la sua scrittura affilata, Luca Poldelmengo sta disegnando una lucida mappa del lato oscuro. Lo scenario delle sue storie nerissime...
  • Daniela Dawan

    Qual è la via del vento

    2018, pp. 240, € 17,00
    Una grande storia italiana di passioni e legami viscerali con la terra e tra le persone
  • Caterina Emili

    L'innocenza di Tommasina

    2018, pp. 128, € 14,00
    Tommasina s’impicca. Perché? In quale parte profonda della sua anima si nascondeva tutta quell’infelicità? Oppure qualcuno l’ha obbligata...
  • Pasquale Ruju

    Stagione di cenere

    2018, pp. 240, € 16,00
    Torna Franco Zanna, ex fotoreporter a caccia di scoop in Costa Smeralda. In questa nuova avventura si troverà, suo malgrado, a giocare con il fuoco.
  • Elena Ferrante

    L'amore molesto

    2018, 314 min., € 15,90
    “Mia madre annegò la notte del 23 maggio, giorno del mio compleanno, nel tratto di mare di fronte alla località che chiamano Spaccavento.”...
  • Massimiliano Governi

    Il superstite

    2018, pp. 144, € 14,00
    Quell’uomo aggredito e invaso dalla cancellazione della sua famiglia, ero io eppure non lo ero. Tutto sembrava vero e falso allo stesso tempo. Ma...

Scopri anche

  • Éric Vuillard

    L'ordine del giorno

    2018, pp. 144, € 14,00
    Vincitore del Premio Goncourt 2017 « L’ordine del giorno è un libro di una potenza sconcertante nella sua semplicità». Le Monde...
  • Jamey Bradbury

    La cacciatrice

    2018, pp. 288, € 18,00
    Un viaggio nei territori selvaggi dell’animo umano. Nel cuore oscuro dell’Alaska.
  • Sharlene Teo

    Il cielo di Singapore

    2018, pp. 256, € 18,00
    «Notevole. Sharlene Teo, grazie a una capacità descrittiva e a un calore umano eccezionali, evoca i flussi più oscuri della modernità: il degrado...
  • Mathias Enard

    La perfezione del tiro

    2018, pp. 192, € 16,00
    Un’altra impresa narrativa riuscita dall’autore di Bussola, il racconto perfetto di un amore torbido, dove si mescolano morte, follia, volontà...
  • Matt Haig

    Come fermare il tempo

    2018, pp. 368, € 18,00
    Da più di un anno ai vertici delle classifiche dei bestseller in Gran Bretagna con oltre 300.000 copie vendute, Come fermare il tempo è un romanzo...
  • Daniela Dawan

    Qual è la via del vento

    2018, pp. 240, € 17,00
    Una grande storia italiana di passioni e legami viscerali con la terra e tra le persone