Login
Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Paolo Teobaldi

Il mio manicomio

Cover: Il mio manicomio - Paolo Teobaldi

Paolo Teobaldi

Il mio manicomio

febbraio 2007, pp. 192
ISBN: 9788876417610
Area geografica: Autori italiani
Collana: Dal Mondo
€ 15,50
Non disponibile Non disponibile Non disponibile

Il libro

Come può accadere che un “giardino di delizie” (il famoso Parchetto dei Duchi della Rovere) diventi un manicomio? E come si fa a raccontare, dall’interno di un manicomio, una serie di storie che sono inenarrabili, per definizione e per contratto?
Attraverso la voce e l’esperienza di Tilde (Matilde), infermiera dei matti, Il mio manicomio si muove in un pulviscolo di storie senza requie, personali e collettive: fatti minimi e privatissimi di famiglie (felici o infelici quanto basta) che si incrociano con la grande Storia della nazione.
Il tormentato monologo di Tilde porta in scena una ricca galleria di personaggi, positivi e negativi: il padre mai conosciuto; la madre analfabeta che prega in latino; il marito paterno e positivo; la figliola che “padreggia”; e poi i ricoverati, le suore, la superiora, il direttore fissato con l’elettroshock, i dottorini, il tempo che passa.
L’ex giardino delle delizie ducali, da luogo di pena e reclusione, diventa paradossalmente un osservatorio privilegiato per seguire i mutamenti, le illusioni e gli inganni di un paese nell’arco di almeno sessant’anni: la ritirata di Caporetto, il fascismo, la seconda guerra mondiale, lo sfollamento di un intero ospedale psichiatrico sui monti dell’Appennino, l’arrivo degli Alleati, il dopoguerra, il boom economico, gli psicofarmaci, fino alle ultime finzioni della presunta società del benessere.
Una narrazione tesa dalla prima all’ultima pagina, condotta da una voce forte, che dispone di una sua lingua prescolare, a metà strada tra il dialetto della tradizione orale e l’italiano imparato alle elementari negli anni venti del secolo scorso: una lingua dolorante, che si misura con temi cruciali, veri e propri nervi scoperti, con rabbia e reticenza insieme.
Il mio manicomio è un affresco compatto, stipato di personaggi come certi quadri di Brueghel; ma anche con improvvisi squarci comici come certi quadri di Hogarth.

L'autore

Paolo Teobaldi
Paolo Teobaldi è nato nel 1947 a Pesaro, dove vive. Ha fatto il traduttore, il copywriter e l’insegnante d’italiano. Come narratore ha pubblicato: Scala di Giocca (Edes, Cagliari, 1984) e per le nostre Edizioni Finte. Tredici modi per sopravvivere ai morti; La discarica; Il padre dei nomi (Premio Frontino-Montefeltro 2002); La badante. Un amore involontario, candidato al premio Strega nel 2005; Il mio manicomio e Macadàm. I suoi libri sono stati tradotti in diverse lingue.

Recensioni

Volumi correlati per appartenenza geografica

  • Cover: Le cento città - Goffredo Fofi

    Goffredo Fofi

    Le cento città

    2020, pp. 80, € 10,00
    L’apporto delle regioni alla storia della nostra letteratura dall’Unità a oggi Un viaggio serrato nella letteratura del nostro Paese, grande...
  • Cover: Nives - Sacha Naspini

    Sacha Naspini

    Nives

    2020, pp. 144, € 15,00
    Tra riletture di fatti lontani nel tempo e vecchi rancori si scoprono gli abissi di amori perduti, occasioni mancate, svelamenti difficili da digerire...
  • Cover: Da domani mi alzo tardi - Anna Pavignano

    Anna Pavignano

    Da domani mi alzo tardi

    2020, pp. 224, € 10,00
    Questo libro ripercorre la vita personale e artistica di Massimo Troisi. Per fare ciò l’autrice usa un pretesto narrativo e finge che l’attore...
  • Cover: Morti ma senza esagerare - Fabio Bartolomei

    Fabio Bartolomei

    Morti ma senza esagerare

    2020, pp. 112, € 9,00
    Vera è una trentenne che dopo aver dato l’estremo saluto ai genitori, morti in un incidente stradale, li vede riapparire al mattino come se nulla...
  • Cover: L'isola dei bambini - Fabrizia Ramondino

    Fabrizia Ramondino

    L'isola dei bambini

    2020, pp. 144, € 9,00
    Tra le esperienze di pedagogia e di sviluppo comunitario pre-’68, l’Arn, Associazione risveglio Napoli, si occupò della drammatica condizione...
  • Cover: Come cambia l'Italia. Discontinuità e continuismo - Giuseppe De Rita

    Giuseppe De Rita

    Come cambia l'Italia. Discontinuità e continuismo

    2020, pp. 112, € 8,00
    Durante la sua lunga militanza di osservatore della società italiana, come fondatore e presidente del Censis, Giuseppe De Rita ha spesso fatto ricorso...

Scopri anche

  • Cover: Nives - Sacha Naspini

    Sacha Naspini

    Nives

    2020, pp. 144, € 15,00
    Tra riletture di fatti lontani nel tempo e vecchi rancori si scoprono gli abissi di amori perduti, occasioni mancate, svelamenti difficili da digerire...
  • Cover: L'illuminazione del susino selvatico - Shokoofeh Azar

    Shokoofeh Azar

    L'illuminazione del susino selvatico

    2020, pp. 256, € 17,00
    Con una lingua potente e immaginifica, capace di rievocare la tradizione della narrazione orale persiana, Shokoofeh Azar ci regala un romanzo di feroce...
  • Cover: Seni e uova - Mieko Kawakami

    Mieko Kawakami

    Seni e uova

    2020, pp. 624, € 19,50
    «Non potrò mai dimenticare il senso di puro stupore che ho provato quando ho letto per la prima volta Seni e uova. Mi ha lasciato senza fiato».
  • Cover: Parli del diavolo - Michael Poore

    Michael Poore

    Parli del diavolo

    2020, pp. 416, € 18,00
    E se Satana non fosse poi un tipo così malvagio?
  • Cover: Da domani mi alzo tardi - Anna Pavignano

    Anna Pavignano

    Da domani mi alzo tardi

    2020, pp. 224, € 10,00
    Questo libro ripercorre la vita personale e artistica di Massimo Troisi. Per fare ciò l’autrice usa un pretesto narrativo e finge che l’attore...
  • Cover: Il vento idiota - Peter Kaldheim

    Peter Kaldheim

    Il vento idiota

    2020, pp. 352, € 17,00
    A quale sorte va incontro chi deve dire addio alla vita passata senza una nuova vita davanti a sé? Un racconto esaltante, pieno di humour nero. Una...