Login
Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Autori italiani

Stefania Nardini

Stefania Nardini

Stefania Nardini, giornalista e scrittrice, è romana e vive tra Marsiglia e Roma. È autrice di Roma nascosta (Newton Compton, 1984); del romanzo Matrioska, storia di una cameriera clandestina che insegnava letteratura (Pironti, 2001), pubblicato anche in Ucraina nel 2007; del noir Gli scheletri di via Duomo (Pironti, 2008), ambientato a Napoli negli anni Settanta. Per E/O ha pubblicato nel 2013 Alcazar, ultimo spettacolo, nella collezione Sabot/Age, e nel 2015 la nuova edizione di Jean-Claude Izzo. Storia di un marsigliese, edita nel 2010 da Perdisa Pop e riproposta in Francia dalle Éditions des Fédérés nel 2020.

Tutti i libri di Stefania Nardini

Prossimi appuntamenti

Roma
1 luglio ore 19:00
Stefania Nardini sarà agli Esploratori in dialogo con Sandro Ferri per presentare il romanzo La combattente.
Roma
18 giugno ore 18:30
Stefania Nardini presenterà La combattente presso lo spazio sociale Casetta Rossa, a Garbatella. Con Monica Ricci Sargentini.
Pisa
24 giugno ore 18:30
Stefania Nardini sarà ospite alla libreria Fogola di Pisa per presentare il suo romanzo La combattente.
Napoli
6 ottobre
Stefania Nardini presenterà il suo ultimo romanzo La combattente presso la libreria IoCiSto di Napoli.

Ultime recensioni

  • Il romanzo inizia nel momento più tragico della vita di Angelita: Fabrizio, il suo compagno, è morto e lei, in balia di un profondo dolore, sembra allontanarsi sempre più da quel “brandello di razionalità” di cui si accontenterebbe. Nel nuovo mondo di Angelita,...
    — Amantedeilibri.it, 9 giugno 2021
  • (...) È cercando tra i suoi ricordi della giovinezza che Angelita riapre il sipario sugli anni Settanta, e inevitabilmente invita ad un viaggio generazionale, mai abbastanza indagato: ripercorre una stagione di speranze e coraggio, di piombo, molotov e voglia di fuga dal vecchio...
    — Quotidiano di Puglia, 3 giugno 2021
  • Sola in una grande casa vuota, priva dell’amore di tutta una vita, Fabrizio, che un cancro crudele è inesorabile le ha strappato dalle braccia troppo presto, perché si sa, anche quando è tardi, troppo tardi, è sempre presto, se lui se ne va, Angelita è preda del dolore,...
    — Convenzionali, 1 giugno 2021
  • Mi sono innamorata di Marsiglia dopo essermi innamorata di Jean-Claude Izzo. Dopo aver letto La trilogia di Fabio Montale, ho preso marito e figli e li ho portati in quella città meravigliosa, abbiamo camminato in lungo e in largo per tre giorni e, in fondo al mio cuore,...
    — L come libro, 7 giugno 2020
  • Libro gustoso, frizzante che si divora come una notte senza sosta a Marsiglia con la voglia di perdersi, è insieme guida non per turisti di una città che diventa metafora contraddittoria del Mediterraneo; biografia sui generis dell’anima anarchica dimenticata di un fenomeno...
    — Salti in aria, 15 settembre 2015
  • A quindici anni dalla morte, l’editore italiano di Jean-Claude Izzo pubblica in una nuova versione aggiornata la sua biografia, già apparsa qualche anno fa con Perdisa. Giornalista, poeta, scrittore, autore di testi teatrali, Izzo (1945-2000) è considerato uno dei padri...
    — Il Mucchio Selvaggio, 8 aprile 2015
  • Non conoscevo Jean Claude Izzo e non conosco ancora le sue opere.A distanza di 15 anni dalla sua prematura scomparsa a soli 55 anni, le “Edizioni e/o” hanno ristampato una biografia estesa e aggiornata di Stefania Nardini, grazie alla quale ho potuto apprezzare l’uomo,...
    — iyezine, 9 marzo 2015
  • Un viaggio nella Marsiglia di Jean-Claude Izzo in compagnia di Stefania Nardini, ormai a sua volta marsigliese grazie a questo straordinario autore. Come ha proceduto nella ricerca biografica e su quali fonti ha fatto affidamento per scrivere Jean-Claude Izzo. Storia di...
    — Feedbooks, 9 marzo 2015
  • Da Marsiglia sentiamo Stefania Nardini, autrice di Jean-Claude Izzo. Storia di un marsigliese, uscito per le Edizioni E/O, che è la casa editrice che ha pubblicato in Italia il grande scrittore francese scomparso a soli 55 anni. Stefania sarà anche a Brescia a parlare del...
    — Radio Onda d'urto, 9 marzo 2015
  • «Marsiglia non è una città per turisti. Non c’è niente da vedere. La sua bellezza non si fotografa. Si condivide. Qui bisogna schierarsi. Appassionarsi. Essere a favore o essere contro. Essere violentemente. Solo allora, ciò che c’è da vedere si lascia vedere». È...
    — Satisfiction, 3 marzo 2015
  • “Sapevamo la pazienza di chi non si può fermare e la santa carità del santo regalare. Lo sapevamo anche noi il colore dell’offesa e un abitare magro e magro che non diventa casa e la nebbia di fiato alla vetrine e il tiepido del pane e l’onta del rifiuto. Lo sapevamo...
    — Stato Quotidiano - Macondo, 2 marzo 2015
  • Stefania Nardini ci racconta la vita di Jean-Claude Izzo e la sua Marsiglia, mostrandoci sapori,   odori e rumori di una città che cambia continuamente. Jean-Claude Izzo   appartiene a quel ristretto numero di autori che costringe il lettore a un continuo...
    — Menti in fuga, 16 febbraio 2015
  • A quindici anni dalla morte di Jean Claude Izzo la E/O ripubblica in versione aggiornata, la  biografia romanzata: Storia di un marsigliese scritta da Stefania Nardini, già uscita nel 2010 con Perdisa.A quindici anni dalla scomparsa dell’autore marsigliese, famoso per la...
    — Milanonera, 16 febbraio 2015
  • STEFANIA NARDINI e SANDRA PETRIGNANI ospiti di “Letteratitudine in Fm” di mercoledì 11 febbraio 2015 - h. 9 circa (e in replica nei seguenti 4 appuntamenti: venerdì alle h. 06:00 e alle h. 13:00, domenica alle h. 06:00, martedì alle h. 00:30) In Fm e in...
    — Letteratitudine, 12 febbraio 2015
  • Lo hanno descritto in molti modi, ma la definizione più bella spetta a Le Monde: «Jean Claude Izzo è un'emozione fondamentale, una insuperabile malinconia». Sono passati quindici · anni esatti dalla sua morte prematura, settanta dalla nascita, e il mito Izzo, sorta di...
    — Il Mattino, 5 febbraio 2015
  • La luce miracolosa di Marsiglia, la forza del mistral, l'atmosfera "napoletana", i caffè algerini, il pastis, i tifosi deU'OM, gli scaricatori del porto, le bande di trafficanti, i testi dei Massilia Sound System, la povertà ancestrale e la libertà anarcoide... Tutto raccontato...
    — Libero, 5 febbraio 2015
  • Marsiglia. 1945-2000. Il grande scrittore Izzo era figlio di Gennaro, che nel 1929, a dodici anni, emigrò da Napoli in Francia; sedici anni dopo nacque Jean Claude, che non imparerà mai l’italiano. Legge tanto, scrive poesie, trova lavoro in una libreria. Affascinante,...
    — The blog around the corner, 29 gennaio 2015
  • Non conoscete i libri di Jean-Claude Izzo o avete già letto la prima edizione di questa biografia, uscita nel 2010 a dieci anni dalla sua morte? Potete passare oltre (anche se il libro è stato integrato con nuovi contenuti). Per chi, invece, ha amato   La trilogia di...
    — Io Donna, 29 gennaio 2015
  • La scusa per parlare di lui è Jean Claude Izzo, Storia di un marsigliese di Stefania Nardini, Edizio E/O, uscito in questi giorni, a quindici anni dalla sua morte. Come faccio a spiegarvi Izzo? Lui è stato il primo per cui ho pensato “è morto, non può più scrivere”.
    — Tatamipost, 29 gennaio 2015
  • Quindici anni fa se ne andava Jean Claude Izzo, scrittore, poeta, giornalista, drammaturgo e sceneggiatore francese, come recita Wikipedia. Ciò che le fredde schede dell'enciclopedia collettiva non dicono è l'enorme influenza che ha avuto, per esempio, la trilogia marsigliese (Casino...
    — Marie Claire, 27 gennaio 2015

Autori italiani