Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Autori italiani

Massimiliano Governi

Massimiliano Governi

Massimiliano Governi è nato a Roma, dove vive. Ha esordito nel 1995 con Il calciatore (Baldini e Castoldi), appena riproposto in una nuova edizione da E/O. Un suo racconto è stato inserito nella fortunata antologia Gioventù cannibale. Per Einaudi Stile Libero ha pubblicato L’uomo che brucia e Parassiti (ora anche in ebook per la piccola casa editrice Spedizioni). Quindi per Bompiani Chi scrive muore, per Giunti Come vivevano i felici e per E/O La casa blu e Il superstite.

Tutti i libri di Massimiliano Governi

Prossimi appuntamenti

La casa blu di Massimiliano Governi è stato votato libro del mese di Fahrenheit Radio 3
La premiazione si terrà domenica 23 ottobre 2016 a Sulmona

Ultime recensioni

  • "Dimenticare, mettere la parola fine, sono illusioni, sono falsificazioni". Essere Il superstite, unico ramo appassito di una famiglia massacrata, portare il peso di una storia folle e continuare a respirare in apnea, senza perdere le tracce del colpevole. Nel romanzo pubblicato...
    — La Repubblica - Robinson, 15 luglio 2018
  • Il superstite non ha un nome né un'età. A un certo punto non ha più nemmeno una famiglia. La moglie e la figlia fuggono in Arkansas. Il superstite si trasferisce allora nella villetta in cui si è consumato il massacro. Trascorrerà il resto della propria esistenza nel piccolo...
    — Sette - Corriere della Sera, 12 luglio 2018
  • Una strage sanguinosa. Padre, madre e due figli uccisi senza pietà a colpi di pistola nel cuore della notte, nella loro casa. Non si tratta di “A sangue freddo” di Truman Capote, anche se le vicende si assomigliano. Ma nel caso del romanzo di Capote, primo libro di inchiesta...
    — Librosauri, 9 luglio 2018
  • Massimiliano Governi è nato a Roma nel 1962 e a Roma vive. Dopo aver svolto diverse attività nel campo dell’editoria e della sceneggiatura televisiva, nel 1995 ha esordito come scrittore con il romanzo Il calciatore. Sono seguiti altri romanzi, racconti e a giugno di...
    — Spagine, 9 luglio 2018
  • Per il progetto TaBook La voce degli studenti, Roberto Fernando Vinci ha avuto modo di intervistare l'autore Massimiliano Governi per rivolgergli alcune domande a partire dal suo libro "Il calciatore", pubblicato dalle Edizioni E/O. Riportiamo qui il testo dell'intervista ringraziando...
    — Tabook, 6 luglio 2018
  • Il bel romanzo di Massimiliano Governi parte da premesse simili al classico di Capote, ma poi diventa un noir sull'attaccamento alla vita.
    — Esquire, 5 luglio 2018
  • Reggio Calabria. Il racconto di un giornalista lo descrive come un uomo "dal viso morbido, fiducioso e malinconico", lui è l'unico rimasto di una famiglia di allevatori di polli massacrata da due rapinatori serbi, lui è il papà di una bimba ed il primo a vedere i cadaveri...
    — Global Press, 2 luglio 2018
  • Per il progetto TaBook La voce degli studenti, Roberto Fernando Vinci ci parla del libro "Il calciatore" di Massimiliano Governi, pubblicato dalle Edizioni E/O. Siamo a Roma. In una torrida ed afosa giornata d'estate, Massimiliano Governo, ex promessa del calcio, sta per...
    — Tabook, 29 giugno 2018
  • Il superstite di Massimiliano Governi è un romanzo breve, un noir con un titolo inquietante, parlante. Il narratore, che poi è il Superstite, è il protagonista di una storia terribile, ambientata – o almeno pare – nel Nord Italia. Una mattina, alle otto e mezzo il Superstite,...
    — Libro guerriero, 24 giugno 2018
  • Ho letto, ma forse dovrei dire ho divorato, questo romanzo in pochissimo tempo. Ho avuto l’impressione, una volta iniziata la lettura, di non potermene staccare. In me si è insediata un’urgenza, una inevitabile smania di arrivare alla fine. La prima impressione che...
    — Thrillernord, 22 giugno 2018
  • Due uomini slavi, zingari entrano in una casa per compiere una rapina sterminando una famiglia, padre, madre, due figli. Siamo forse in Nord-Italia, ma questa storia ricorda un altro massacro che era stato compiuto negli Stati uniti ai danni della famiglia Clutter, ed era stato...
    — Giuseppe Previti, 19 giugno 2018
  • Massimiliano Governi ha lo sguardo asciutto e intenso di chi osserva la vita con un'attenzione così forte da trasformarsi quasi in sofferenza: e i suoi romanzi, brevi per la concentrazione massima delle parole, sono come piccoli altari su cui si celebra la violenza scandalosa...
    — La Repubblica, 18 giugno 2018
  • Massimiliano Governi è uno dei pochi scrittori italiani che lavora all'Opera, la sua è un laboratorio sul dolore, come questo ci appartiene e ci consuma. Da anni, e senza preoccuparsi del mercato, Governi, scrive piccole storie, di precisione geometrica, mostrandoci gli smottamenti...
    — Il Mattino, 15 giugno 2018
  • Il superstite di Massimiliano Governi è un racconto lungo, un romanzo breve, un noir tutto italiano dal titolo inquietante, Il Superstite. Il narratore è stato il protagonista di una storia terribile; una mattina, presto, con la figlia ancora piccolissima sulle spalle, era...
    — Sololibri, 12 giugno 2018
  • Per attenerci al disincanto, che ha già vissuto illusioni, canti e magie, si può narrare in maniera bulimica o anoressica; verticale o orizzontale; disinvolta o ossessiva. Massimiliano Governi di nuovo, in Il superstite (edizioni e/o), è scarno. Anzi, pianta la scrittura...
    — Il Giornale, 10 giugno 2018
  • Intervista a Massimiliano Governi, dal minuto 9:46.
    — Youtube, 30 dicembre 2017
  • Molto più “nera” è invece l’opera di Massimiliano Governi, che non a caso fu scritta nel 1995, quando se non sbagliamo l’autore era considerato tra i giovani “cannibali” della nostra letteratura. E’ la storia di un ex calciatore - che porta il nome dell’autore...
    — Corriere dello Sport, 12 novembre 2017
  • Massimiliano è un ex calciatore delle giovanili della Lazio. Il 12 maggio 1994 — ventesimo anniversario del primo scudetto — medita l'omicidio del suo vecchio allenatore Mario Malatrasi, che proprio quel giorno lo aveva escluso dall'ultima partita del campionato Giovanissimi.
    — La Repubblica, 11 novembre 2017
  • Poco fa è salito qui in soffitta mio figlio: voleva che lo aiutassi a fare grammatica, che trova un po' indigesta. Alla fine, dopo aver terminato gli esercizi, ho cercato di motivarlo, spiegandogli che la grammatica non è solo un insieme di regole e obblighi. «Se ti appassioni,...
    — Futura - Corriere della Sera, 10 novembre 2017
  • 1994. Massimiliano, strafatto di psicofarmaci, il muso smunto e gli occhi spiritati, se ne sta rintanato in auto; l’auto è una vecchia 500, quella con cui sua madre lo portava ad allenarsi vent’anni prima, quando era ragazzino. Se ne sta là, chiuso in macchina, intorpidito...
    — Mangialibri, 9 novembre 2017

Autori italiani