Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Autori italiani

Caterina Emili

Caterina Emili

Caterina Emili, giornalista, è stata inviata speciale di quotidiani nazionali e autrice e conduttrice di programmi radiofonici sulle reti Rai. Nata a Roma, si è laureata a Milano e dopo aver vissuto in varie città italiane ed estere attualmente vive tra l’Umbria e la Puglia. Ha pubblicato per Besa L’autista delle slot (Premio della critica Città di Cattolica) e per E/O Il volo dell’eremita (2017) e L'innocenza di Tommasina (2018).

Tutti i libri di Caterina Emili

Prossimi appuntamenti

Taranto
20 novembre ore 18:30
Caterina Emili presenta il suo romanzo La scimmia e il caporale a Taranto, presso la Cioccolateria Oro Bernardi. Con Roberta Criscio.

Ultime recensioni

  • Katerina è una giovane immigrata dell'Est europeo, schiava di un caporale senza scrupoli in una Puglia magica e tragica. Ora è proprio il suo aguzzino a implorare Vittore Guerrieri, trasportatore umbro di olio trasferitosi al Sud in cerca di pace, ad aiutarlo a ritrovarla.
    — Famiglia Cristiana, 24 ottobre 2019
  • "Mi alzavo tutti i giorni alle tre, mezz'ora dopo ero già all'angolo della strada, buia, senza nessuna illuminazione, avevo paura ma me la facevo passare". E poi il viaggio, in un pulmino stracolmo, "non sapevamo dove si andava, non ce lo dicevano mai", e le panchine di ferro...
    — Adnkronos, 18 ottobre 2019
  • In una Puglia stretta nella morsa del caldo estivo viene trovata morta Katerina, una ragazza data per scomparsa da qualche tempo. Siamo nel brindisino, a Ceglie Messapica per esattezza, dove i fiori degli ulivi cominciano a lasciare il posto alle olive, i bagnanti continuano...
    — Milanonera, 18 ottobre 2019
  • Il caporalato rimanda ad un metodo di offrire informalmente un lavoro a quelli che sono ancora davvero “i dannati della terra”, cioè i più poveri delle aree agricole del Sud e gli immigrati dall’Africa. In Puglia, soprattutto nel Foggiano, per esempio, sono impiegati...
    — Avanti, 17 ottobre 2019
  • Confesso che mi ero procurato il romanzo di Caterina Emili, “La scimmia e il caporale”, con parecchia titubanza, imbarazzato da una copertina a tinte sgargianti, stonate, e del resto nulla mi diceva il nome dell’autrice, di cui, come sempre più mi capita in queste mie...
    — Renato Barilli, 4 ottobre 2019
  • Ceglie Messapica, Valle d’Itria, la mia nuova casa da quando ho abbandonato il Nord barattando una vita d’espedienti e di gioco con una più calma, fatta di furgoni e trasporti d’olio. Vittore Guerrieri si è trasferito da una decina d’anni dall’Umbria alla Puglia...
    — Thriller Cafè, 2 ottobre 2019
  • Intervista a Caterina Emili giornalista e scrittrice. «Occorre togliere agli aguzzini il mezzo che li rende padroni della vita altrui: il furgone che sposta le persone come merci e che deve essere sostituito dal trasporto pubblico»
    — Il Dubbio, 1 ottobre 2019
  • — Radio Base, 21 settembre 2019
  • Benvenuta Caterina su Liberi di Scrivere e grazie di aver accettato questa intervista. Giornalista, autrice e conduttrice di programmi radiofonici, sei nata a Roma e ti sei laureata a Milano. Raccontaci qualcosa di te. Ho compiuto da poco ben settant’anni. Ho avuto un...
    — Liberi di scrivere, 17 settembre 2019
  • Caterina Emili, autrice del romanzo La scimmia e il caporale: “Racconto la mia Puglia bella e terribile” Ceglie Messapica, provincia di Brindisi. Uliveti, pietre e mare. Terra di caporalato e braccianti, che tornano dai campi dopo una giornata passata sotto il sole per pochi...
    — TPI, 17 settembre 2019
  • Dopo aver affrontato temi come ludopatia e usura, questa volta la scrittrice e giornalista Caterina Emili ha deciso di parlare di caporalato nell'ultimo dei suoi libri "La scimmia e il caporale", presentato venerdì sera a Ceglie Messapica. La nobiltà d'animo e la potente fibra...
    — Quotidiano di Puglia, 10 settembre 2019
  • Caterina Emili è una giornalista, una di quelle che della notizia vive il dolore e lo sconcerto, senza mai scadere nel banale o nel sensazionalismo. Nel suo nuovo libro “La scimmia e il caporale” (Edizioni e/o, 2019) troviamo ancora Vittore Guerrieri, già protagonista de...
    — Huffington Post, 10 settembre 2019
  • Siamo a Ceglie Messapica, dove sulla terra fertile si chinano i braccianti e tutto sembra ruotare intorno alla volontà dei caporali. Qui Caterina Emili, giornalista per molti anni per la stampa e la radio, ambienta le sue storie (già altri due titoli per e/o) del suo antieroe...
    — La Repubblica - Robinson, 8 settembre 2019
  • E sempre con grande piacere che parlo di Caterina Emili e dei suoi libri - "L'autista delle slot" (ed. BESA), "Il volo dell'eremita" e "L'innocenza di Tommasina" - che in questi anni hanno avuto come sfondo del loro racconto la nostra Ceglie con le sue bellezze, le contraddizioni,...
    — Tribuna Libera, 6 settembre 2019
  • Pensava di aver trovato la pace. Ma l'assassinio della giovane Katarina complica tutto. Sullo sfondo c'è la Puglia tra bellezza e violenza (il caporalato). Indagano Vittore Guerrieri venditore di olio e formaggi, un investigatore davvero atipico e il maresciallo Tamurri.
    — Il Venerdì di Repubblica, 30 agosto 2019
  • Tommasina è morta. Si è impiccata lassù al nord dove si era trasferita o forse era scappata. Perché lo ha fatto? Chi o cosa l’ha spinta a questo gesto estremo? Se lo chiede prima di tutti Cesara, la Gigantessa, zia di Tommasina che per scoprirlo ingaggia Vittore, rappresentante...
    — Milanonera, 17 settembre 2018
  • Sono alla prima esperienza di lettura con questa scrittrice a me sconosciuta, ma devo dire che il romanzo, pur avendo lasciato punti interrogativi in sospeso, è stato piacevole. I tratti distintivi che meglio si riconoscono e che caratterizzano la storia sono un’ambientazione...
    — Thrillernord, 31 luglio 2018
  • L'innocenza di Tommasina di Caterina Emili - edizioni E/O (14 euro, 138 pagine) - ci trasporta nella piccola località di Ceglie Messapica, nel brindisino, a bordo del furgone di Vittorio Guerrieri, uomo tuttofare, giocatore d'azzardo incallito, che si improvvisa rivenditore...
    — Libero, 30 luglio 2018
  • … Tutto rimanda sempre indietro qui in Umbria, alla storia. E alla tua storia, se ce ne hai una. Chissà se io ce l’ho, se questi stracci inzuppati di rabbia e povertà che mi porto dentro posso chiamarli la mia storia. Sono umbro e vivo in Puglia, pensa tu che cazzata...
    — Contorni di noir, 27 luglio 2018
  • Perché Tommasina, giovane e piena di vita si è impiccata? Vuole saperlo la gigantesca zia Cesara, particolarmente spiccia e adusa ad un linguaggio infarcito di parolacce incredibilmente fantasiose e colorite. Cesara incarica di scoprire la verità uno squinternato "contrabbandiere"...
    — IO Donna, 16 luglio 2018

Autori italiani