Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Letteratura francese

Laurent Gaudé

Laurent Gaudé

Laurent Gaudé, autore di racconti e romanzi oltre che drammaturgo, è nato nel 1972. Nel 2004 ha ricevuto il premio Goncourt per Le soleil des Scorta. I suoi libri sono tradotti in tutto il mondo. Nel 2017 le Edizioni E/O hanno pubblicato Ascoltate le nostre sconfitte.

Tutti i libri di Laurent Gaudé

Prossimi appuntamenti

Un intervento di Laurent Gaudé in occasione del Festivaletteratura di Mantova
Salone Internazionale del Libro di Torino
dal 9 al 13 maggio
I nostri eventi al Salone Internazionale del Libro di Torino 2019.

Ultime recensioni

  • Le superstizioni sono irritanti, le coincidenze sono affascinanti. Stavo per scrivere questa rubrica intorno a due libri sull’Europa, e ho trovato, sulla pagina Facebook di Cristina Castagnoli - un’amica bergamasca e bruxellese (combinazione interessante) – il video di...
    — Corriere della Sera, 19 maggio 2019
  • Le elezioni europee sono alle porte, ma non importa tanto il quando, quanto il come ci arriveremo. Sì, perché in questo momento in cui diversi paesi sembrano voler fare marcia indietro rispetto all’Europa, e alcuni l’hanno fatta è necessario più che mai dotarsi di...
    — Avvenire, 18 maggio 2019
  • Nel quarantesimo anniversario della elezione diretta del Parlamento europeo, sono stati pubblicati saggi storici, analisi politologiche, ricostruzioni giuridiche, volumi illustrativi e divulgativi. L’Europa non aveva ancora trovato un suo poeta. Ed eccolo, un inno all’Europa,...
    — Il Sole 24 Ore, 12 maggio 2019
  • Alla vigilia delle elezioni, un poema di Laurent Gaudé contro l’indifferenza dei politici e dei giovani. Un’impetuosa cavalcata nella storia di un continente tra guerre, arte ed eroi del pensiero.
    — La Stampa Tuttolibri, 11 maggio 2019
  • Perché l’Europa? Cos’è l’Europa? Cosa fare dell’Europa? Sono domande più che pertinenti in un momento storico in cui numerosi paesi sembrano voler fare marcia indietro (e alcuni l’hanno fatta, come la Gran Bretagna con la Brexit). Laurent Gaudé, premio Goncourt,...
    — Il Libraio, 2 maggio 2019
  • Chi si fosse perso la prima edizione (Adelphi, 2004) può ricuperare adesso. L’autore non è africano né particolarmente conoscitore di questo continente, ma ha saputo cogliere uno dei grandi valori tradizionali dell’Africa: la parola, la parola data, la promessa, il giuramento.
    — Africa Rivista, 1 marzo 2019
  • In un'antica epoca immaginaria Tsongor, tiranno e conquistatore di regni, domina un vasto e potente impero. Sua figlia, la bellissima Samilia che deve sposarsi con Kuame, Re delle terre del sale i cui eserciti punteggiano le colline intorno alla capitale, viene pretesa, poco...
    — Rockerilla, 21 novembre 2018
  • «Ascoltate le nostre sconfitte» detto con voce appena percettibile, ma insieme ferma, decisa. Così sento le parole che compongono il titolo del romanzo di Laurent Gaudé tradotto nel 2017 per le edizioni e/o da Alberto Bracci Testasecca. «Ascoltate … sconfitte», invito...
    — Palermograd, 8 giugno 2018
  • Il nuovo romanzo del Goncourt Laurent Gaudé: guerra e solitudine tra antichità, Medio Oriente e Isis
    — La Repubblica, 6 novembre 2017
  • Questo libro è davvero un gioiellino! Una prosa raffinata, una storia estremamente affascinante, dei personaggi indimenticabili e preziosi insegnamenti. Buona lettura!
    — La fenice book, 27 settembre 2017
  • Sconfitte. "La vittoria è fonte di grande incertezza". Sono parole di Laurent Gaudè, intervistato da Guido Caldiron sul Manifesto.
    — Rai Radio 3, 20 settembre 2017
  • Con Ascoltate le nostre sconfitte (e/o, pp. 208, euro 16,50), lo scrittore e drammaturgo francese Laurent Gaudé costruisce una sorta di epica contemporanea dove la consapevolezza della sconfitta prende progressivamente il posto della celebrazione della vittoria.
    — Il Manifesto, 20 settembre 2017
  • Amore e storia, passioni e guerre: Laurent Gaudé racconta una storia d'amore ambientata in Medio Oriente, in cui il presente si intreccia con il passato e con grandi personaggi come Annibale.
    — Diva e Donna, 13 settembre 2017
  • Dopo gli attentati contro Charlie Hebdo e Bataclan, lo scrittore parigino Laurent Gaudé ha sentito il bisogno di tornare alle parole dei poeti. «La cronaca era fatta di moltissime immagini e di moltissimi resoconti giornalistici - dice - ma per me c'era la necessità di uno...
    — Avvenire, 10 settembre 2017
  • La chiamano saggezza, da un certo punto in poi, quel carico di nomi, volti, luoghi, appuntamenti, parole dette o mai pronunciate, che si addensa dentro ciascuno. Il paese interiore fatto della nostra biografia che all'improvviso, anziché sedimentarsi, ribolle, e ci sommerge...
    — L'Espresso, 10 settembre 2017
  • Una lunga, colta, attenta analisi di cosa ha significato la guerra nel corso della storia: l’inutilità dei conflitti, l’orrore delle disfatte, il coinvolgimento di milioni di uomini sterminati, l’angoscia dei superstiti, il senso di colpa di chi ha dato ordini che hanno...
    — SoloLibri, 8 settembre 2017
  • Dall'inizio della guerra, sei anni fa, più di un siriano su tre è un profugo. Altri 470.000 sono morti. Mentre il conflitto entra nel suo settimo anno orribile, per la letteratura internazionale la Siria e in generale il Medioriente insanguinato sono diventati il nuovo Vietnam:...
    — GQ, 30 agosto 2017
  • Uscito sul finire di agosto, Ascoltate le Nostre Sconfitte è la proposta perfetta per gli amanti della letteratura francese: ve lo segnato anche perché l’autore e drammaturgo Laurent Gaudé è tra gli ospiti più attesi dell’imminente Festival della Letteratura di Mantova.
    — MondoFox, 29 agosto 2017
  • Un gigantesco complesso di colpa ancora tormenta gli europei a settant'anni dalla fine della Seconda guerra mondiale - allorché la nostra civiltà si suicidò nella distruzione degli ebrei d'Europa e dell'Europa stessa - e li paralizza di fronte all'aggressione dei nuovi nemici...
    — La Stampa, 28 agosto 2017
  • Quando finalmente si alzò il vento per gonfiare le vele delle navi, gli achei gridarono di gioia. Questo vento era costato ad Agamennone il sacrificio di sua figlia. Il re ha già perso, anche se sta andando incontro alla vittoria. Questa storia ci avverte, da lontano, dell'impossibilità...
    — Internazionale, 25 agosto 2017

Letteratura francese