Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Letterature africane

Mohamed Mbougar Sarr

Mohamed Mbougar Sarr

Mohamed Mbougar Sarr è nato in Senegal nel 1990. È stato insignito di diversi premi, tra cui il Premio Stéphane Hessel per la sua novella La cale (2014), il Premio Ahmadou Kourouma e il Gran premio del romanzo meticcio (2015). Tiene un blog, chosesrevues.over-blog.com, uno spazio di riflessione sulla scrittura, lo stile e la lingua.

Tutti i libri di Mohamed Mbougar Sarr

Ultime recensioni

  • La folla è agitata. Attende trepidante sin dalle primissime luci dell’alba. È impaziente. Sbuffa. Fischia. È pressoché incontenibile. Ormai non ce la fa più. Se deve succedere che succeda, che accada. Vuole il sangue. Vuole veder morire. È la Legge. È come una fiera...
    — Mangialibri, 31 agosto 2019
  • Il titolo originale è Terre ceinte – “terra cintata” –, che, per un voluto caso di omofonia possibile in francese, si può intendere anche come sainte: “santa”. La terra santa/soffocata in questione si trova nel Nord di un Paese africano immaginario (l’autore non...
    — Africa, 8 agosto 2019
  • Un ragazzo e una ragazza, nudi, torturati, vengono spinti verso il luogo dell’esecuzione. Hanno vent’anni, sono belli, non sono sposati, si amano. Per la Sharjah è gravissimo: sono impuri. I genitori li rinnegano pubblicamente. La legge islamica non riconosce i sentimenti:...
    — Sololibri, 31 luglio 2019
  • Un Paese africano, immaginario ma non troppo, in cui i jihadisti hanno instaurato il terrore. Il romanzo si apre con l’esecuzione di una «coppia adultera» davanti a una folla indifferente se non consenziente. Ma scopo del giovane autore senegalese non è descrivere le crudeltà...
    — Rivista Africa, 1 luglio 2019
  • “Com’è vivere su un’isola? … Perché l’Africa è un’isola, vero?...”. Chimamanda Ngozi Adichie ha raccontato l’imbarazzo di aver ricevuto questa domanda, una volta che era a un party o a un evento, da parte di una donna mediamente colta e giovane e benestante:...
    — Esquire, 13 maggio 2019
  • Terra violata, di Mohamed Mbougar Sarr (traduzione di Alberto Bracci Testasecca; Edizioni E/O) è un testo duro, dinamico, con un ritmo che inchioda il lettore sulle pagine, una dopo l’altra, che mette in luce ciò che accade quando il fanatismo religioso si espande a macchia...
    — IlFattoQuotidiano.it, 2 maggio 2019
  • Da quattro anni la Fratellanza, il gruppo di integralisti islamici comandata da Abdel Karim, controlla il Nord del Sumal e in particolare la cittadina di Kalep. Sono arrivati dal deserto, gli uomini della Fratellanza, con la missione di imporre la legge islamica. La Fratellanza...
    — Il giro del mondo attraverso i libri, 3 aprile 2019
  • Intervista allo scrittore senegalese autore di «Terra violata» (e/o). Uno «Stato Islamico» in Africa, dove gli integralisti impongono con la violenza la loro «legge religiosa». Un giornale clandestino cercherà di opporre alla barbarie montante il linguaggio della libertà
    — Il Manifesto, 17 febbraio 2019
  • E se succedesse anche sotto Al Qaeda (o quel che ne resta), il Daesh (idem come sopra) e Boko Haram? E se anche in quelle terre dove il terrorismo che si rifà a una religione fosse la libertà di spirito e di informazione a rappresentare il grimaldello con cui il potere della...
    — Avvenire, 15 febbraio 2019

Letterature africane