Login
Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Autori italiani

Maurizio Fiorino

Maurizio Fiorino

Maurizio Fiorino è nato a Crotone nel 1984. Dopo un'infanzia turbolenta in Calabria si è trasferito prima a Bologna per frequentare il DAMS, poi a New York dove ha studiato storytelling all’International Center of Photography. Ha esposto in diverse gallerie statunitensi e frequentato gli ambienti artistici newyorchesi per quasi un de­cennio. Nel 2014 ha esordito con il romanzo Amodio, seguito due anni dopo da Fondo Gesù. Presso le nostre edizioni ha pubblicato Ora che sono Nato (2019) e il racconto breve Erbacce (2020). Attualmente scrive di cultura su diverse testate, tra le quali La Repubblica, Robinson, Il Venerdì e L’Espresso.

Tutti i libri di Maurizio Fiorino

Prossimi appuntamenti

Salone Internazionale del Libro di Torino
dal 9 al 13 maggio
I nostri eventi al Salone Internazionale del Libro di Torino 2019.
Bologna
29 settembre ore 19:00
Maurizio Fiorino presenta il suo romanzo Macello a Bologna, a Porta Pratello, in collaborazione con IGOR Libreria.
Torino
8 ottobre ore 18:30
Maurizio Fiorino presenta il suo romanzo Macello a Torino, presso Nora Book&Coffee. Evento in collaborazione con Babelica.

Ultime recensioni

  • (...) Un romanzo doloroso, pagine che scorrono veloci ma che lasciano il margine a numerose riflessioni che sfociano un finale che si sarebbe voluto diverso per quel ragazzo che vede solo bruttezza attorno a sé. “Ho sempre pensato che mio padre avesse un’altra vita,...
    — Oubliette, 23 settembre 2021
  • Per parlare dell’ultimo romanzo di Maurizio Fiorino, Macello (Edizioni E/O, pp. 160, euro 15), forse è necessario sposare una prospettiva da fotoreporter, posto che l’autore crotonese, classe 1984, è anche un noto fotografo. La storia di formazione e deformazione del protagonista,...
    — Il Riformista, 22 settembre 2021
  • “Macello” è un romanzo breve, intenso, duro, diretto. Fiorino ci parla delle difficoltà di crescere, di credere nei nostri sogni, di capire chi siamo e come amarci. Ma scordatevi l’ironia del precedente lavoro. Bruttezza. Bruttura. Disordine. Sfacelo. Distruzione.
    — Ghigliottina, 16 settembre 2021
  • Si fa tanto dire che la bellezza salva ma il suo opposto, la bruttezza, cosa fa? La risposta in questo bel romanzo di Maurizio Fiorino: annienta. E visto che si è scritto «bel romanzo» e si fa menzione di un'annientante bruttezza è meglio essere espliciti: Macello è bilanciato,...
    — La Stampa - Tuttolibri, 4 settembre 2021
  • (...) È il caso di Macello di Maurizio Fiorino (e/o), romanzo-ballata sanguinante, scavato nella pietra della Sila, ambientato nel paese di una conca bollente della Calabria. Vi si parla di un dolore antico, di una bruttezza (di volti sfigurati) irredimibile, di colpe segrete,...
    — La Repubblica, 2 settembre 2021
  • È ASSOLUTA, invalicabile la solitudine di chi abbandona in un abisso remoto la verità della propria anima, ne ha terrore, ne subisce il mistero con rabbia impotente. Questo dolorosissimo sentimento attraversa come un lancinante rumore di fondo la narrazione di “Macello”,...
    — Quotidiano del Sud, 30 agosto 2021
  • (...) Ci dica qualcosa del suo ultimo lavoro "Macello", intanto anche questo come i primi tre è ambientato al Sud, ma in questo caso lei sembra aver scelto un Sud più cupo, più fosco? «Sì è però forse un Sud che non esiste, o non esiste più. Il libro parla...
    — Quotidiano del Sud, 30 agosto 2021
  • Realista e aspro è Macello di Maurizio Fiorino (e/o), un romanzo breve che traccia, con una lingua concreta e autentica, il rapporto complesso tra padre e figlio in un meridione spietato e implacabile con i sensibili e i deboli. (...) Grazie a un'intima crudeltà nei...
    — Corriere della Sera - La Lettura, 29 agosto 2021
  • «Come un piccione con uno spillo conficcato in un'ala»: così si sente il giovane protagonista di questo romanzo forte e aggressivo, scabroso, trasparente. Ambientato in un Sud realistico e allegorico, passionale e «avvelenato».
    — Il Sole 24 Ore, 29 agosto 2021
  • Un paese del Sud negli anni Settanta, popolato da padri taciturni, da donne ossessionate dai rituali contro il malocchio, da «viziosi» che insidiano i bambini. In tanta desolazione il giovane Biagio insegue la verità sulla sua famiglia e qualche momento di inconcepibile felicità.
    — Il Venerdì di Repubblica, 20 agosto 2021
  • Un'ora nella vita di Mario e Angelo, adolescenti della periferia di Crotone che tra un furto e l'altro non vedono l'ora di scappare. Già pubblicato in inglese e rivisto in tempo record dall'autore, l'ebook finanzierà la ricostruzione dopo l'alluvione che ha colpito la città...
    — Il Venerdì di Repubblica, 11 dicembre 2020
  • Le parole possono confortarci, allontanare la notte e non fare sentire mai più soli. Ma la cultura, l'impegno civile, oltre a seminare bellezza ed etica, possono – devono – porsi l'obiettivo di migliorare il mondo e sanarne ferite. La notte del 22 novembre una tragica alluvione...
    — Gazzetta del Sud, 4 dicembre 2020
  • La notte del 22 novembre una tragica alluvione ha colpito Crotone. La città è in ginocchio, e da tutta Italia sono partite iniziative per raccogliere fondi a supporto degli alluvionati e per la ricostruzione della città. Una di queste è il racconto Erbacce di Maurizio Fiorino
    — MOW Magazine, 1 dicembre 2020
  • Edizioni e/o pubblica un nuovo racconto di Maurizio Fiorino. Il ricavato per la ricostruzione di Crotone, colpita dall'alluvione lo scorso 22 novembre
    — Style Magazine - Corriere, 30 novembre 2020
  • Sempre in Italia, Ora che sono nato (Ed. E/O) di Maurizio Fiorino, talentuoso giovane scrittore (e affermato fotografo) nato a Crotone. Nato è diminutivo di Fortunato, terzogenito della strampalata famiglia Goldino: un fratello balbuziente, una sorella bugiarda, una madre ipocondriaca...
    — Reportage online, 7 maggio 2020
  • Mille sono i dubbi che pervadono la mente di Fortunato detto Nato, adolescente con la passione per le gonne della madre e le Spine Girls. Uno più di tutti però lo martella costantemente: perché sono nato? Nato continua a chiederselo perché sembra che in casa Goldino ci sia...
    — Emozioni in carta, 27 gennaio 2020
  • Sud Italia. Anni Ottanta e Novanta. In TV imperversa Non è la Rai. Alla radio e su MTV arriveranno a seguire i tormentoni delle Spice Girls. È in questo contesto che Maurizio Fiorino fa nascere e crescere il suo protagonista Fortunato, detto Nato, catapultando il lettore...
    — Ghigliottina, 17 ottobre 2019
  • Una madre che manifesta la sua frustrazione a colpi di tosse molesta, un padre panettiere specializzato nella lievitazione di scaramanzia ossessiva, una primogenita mitomane dall'incontenibile immaginazione, un figlio caso esemplare di bullo balbuziente e l'ultimo discendente...
    — Il Foglio, 25 luglio 2019
  • — Fangirl in Love with Books, 27 giugno 2019
  • — Pennylane On the Tube, 26 giugno 2019

Autori italiani