Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Letteratura francese

Valérie Perrin

Valérie Perrin

Valérie Perrin lavora da sempre nel mondo dell’arte e per anni è stata fotografa di scena delle più importanti produzioni cinematografiche francesi, tra cui quelle del marito Claude Lelouch. Il suo talento nel cogliere attraverso l’obiettivo situazioni, atmosfere, emozioni le ha fatto conquistare numerosi premi.

Tutti i libri di Valérie Perrin

Ultime recensioni

  • “Questo romanzo ha vinto, nel 2018, il Prix Maison de la Presse, presieduto da Michel Bussi, con la seguente motivazione: “Un romanzo sensibile, un libro che vi porta dalle lacrime alle risate con personaggi divertenti e commoventi”. Cambiare l’Acqua ai Fiori è il secondo...
    — Nonsolocinema, 19 settembre 2019
  • Romanzo delicatissimo e francesissimo, firmato dalla compagna del regista Claude Lelouch, che ci ha messo un po' della sua biografia e la sua fascinazione per i piccoli cimiteri. Violette fa la custode di uno di questi, in una casetta che non ha nulla di lugubre: lì si incrociano...
    — Elle, 19 settembre 2019
  • Vincitore nel 2018 del prestigioso riconoscimento Prix Maison de la Press in virtù de suo essere “Un romanzo sensibile, un libro che vi porta dalle lacrime alle risate con personaggio divertenti e commoventi”, “Cambiare l’acqua ai fiori” racconta la storia di Violette...
    — Libreria Gregoriana Estense, 16 settembre 2019
  • Anche la vita di Violette, protagonista di “Cambiare l’acqua ai fiori” di Valérie Perrin (Edizioni e/o) non è certo stata una passeggiata, è stata anzi un percorso irto di difficoltà e contrassegnato da tragedie, eppure nel suo modo di approcciare le cose quel che prevale...
    — aQCua, 4 settembre 2019
  • Ho pescato Cambiare l’acqua ai fiori in mezzo alle decine di novità editoriali sparpagliate sul primo tavolo della mia libreria preferita: l’ho tenuto un po’ in mano, ho letto la quarta di copertina, storto un po’ il naso per la copertina rosella, l’ho lasciato, l’ho...
    — La libreria immaginaria, 3 settembre 2019
  • In Borgogna c’è un piccolo cimitero; viene curato come un giardino dalla sua guardiana, che si chiama Violette Toussaint ed è una donna dalle mille sfaccettature. Violette potrebbe quasi essere vera, e invece è solo la protagonista di un romanzo. Grazie a una potente capacità...
    — Critica letteraria, 2 settembre 2019
  • Siamo catturati dal turbine di storie incrociate, in cui il cimitero è il personaggio principale. Ci sono bambini morti, coppie che si sono perse, il sole e il cielo blu, il grande bianco del lutto eterno. Violette, che ha passato una sordida infanzia tra una famiglia affidataria...
    — Internazionale, 30 agosto 2019
  • Lisa Orlandi, La piccola libreria di Levico Terme Violette Toussaint è la guardiana del cimitero di una piccola cittadina francese in Bourgogne. Scandisce le giornate al ritmo delle visite di habitués che si attardano nella sua guardiola per togliersi il freddo di...
    — TGR Trento, 28 agosto 2019
  • La leggerezza che caratterizza certe scrittrici francesi, in questo caso la talentuosa fotografa Valérie Perrin, da sempre inserita nel mondo del cinema, essendo la moglie del mitico regista Claude Lelouche, rende la scrittura di questo romanzo, “Cambiare l’acqua ai fiori”...
    — Sololibri, 28 agosto 2019
  • Non fatevi ingannare dal titolo “floreale” né dal colore rosa dei caratteri in copertina: il romanzo di Valérie Perrin non è riservato alle donne. Piacerà a chiunque sia interessato a indagare le storie di vita che capitano a tutti, gli stati d’animo che ci accomunano,...
    — Airone, 26 agosto 2019
  • I romanzi destinati a sorprenderci e a regalarci un brivido si incontrano raramente e spesso per caso, cercando tra le novità in libreria, senza che nessuno ce li abbia consigliati. Sono doni preziosi, che ci sembrano più intimamente nostri perché li abbiamo scoperti in mezzo...
    — Due lettrici quasi perfette, 1 agosto 2019
  • L'unica differenza è il legno della bara: quercia, pino o mogano. Violette Toussaint, guardiana del cimitero di una cittadina della Borgogna, non si prende cura soltanto delle tombe. Chi va a trovare i suoi cari, spesso va a trovare anche lei, magari portandole in dono una bottiglia...
    — Corriere della Sera - Sette, 26 luglio 2019
  • Il mio premio per la miglior lettura di quest’estate lo assegno senza ombra di dubbio al libro Cambiare l’acqua ai fiori della bravissima Valérie Perrin, edizioni e/o. Quattrocentosettanta pagine intrise di emozioni e rese alla carta in modo eccellente. L’ho subito passato...
    — La lettrice assorta, 26 luglio 2019
  • Se credete nel potere taumaturgico dei libri e non avete paura di riconoscervi in una storia, correte il rischio di commuovervi, di riaprire ferite faticosamente sanate e trovare sorrisi fra le lacrime, leggete Cambiare l'acqua ai fiori di Valérie Perrin. La sua protagonista,...
    — La Stampa Tuttolibri, 13 luglio 2019
  • Violette Trenet è la custode del cimitero in una cittadina della Normandia. Non ha paura dei morti, perché ha conosciuto la morte in vita. Non ha paura dei fantasmi, perché sa bene che i fantasmi veri sono quelli che vanno in visita ai loro cari ogni giorno, incapaci di accettarne...
    — D - La Repubblica, 13 luglio 2019
  • Intelligente, ironico e commovente Cambiare l’acqua ai fiori di Valérie Perrin, in uscita il 10 luglio per Edizioni E/O, è una celebrazione di tutti gli aspetti della vita. Il cimitero di Brancion-en-Chalon è tutt’altro che macabro: si possono incontrare signore...
    — Silhouette, 9 luglio 2019
  • Per chi ama l'originalità e l'ironia intelligente della comédie française, sarà un piacere leggere Cambiare l'acqua ai fiori di Valérie Perrin. Irresistibili ì racconti di Violette, l'eccentrica guardiana di un cimitero che ricostruisce le storie dei suoi ospiti tramite...
    — Il Venerdì di Repubblica, 5 luglio 2019

Letteratura francese