Login
Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Letteratura francese

Valérie Perrin

Valérie Perrin

Valérie Perrin lavora da sempre nel mondo del cinema e per anni è stata fotografa di scena delle più importanti produzioni cinematografiche francesi, tra cui quelle del marito Claude Lelouch. Con Cambiare l’acqua ai fiori ha vinto il Prix Maison de la presse, il Prix Jules-Renard e il Prix des lecteurs du Livre de poche.

Tutti i libri di Valérie Perrin

Ultime recensioni

  • Ascolta il programma, dal minuto 29:00.
    — Radio 24, 5 luglio 2020
  • Violette, la protagonista di questo romanzo francese, fa la guardiana di un piccolo cimitero di provincia, ma è tutt'altro che una persona triste: la sua è una storia costellata da molte infelicità e da una grande tragedia, ma lei ha saputo risollevarsi, è l'incarnazione...
    — Vogue Italia, 25 giugno 2020
  • C’è un libro francese che nel 2018 ha vinto il Prix Maison de la Presse. C’è la sua autrice, Valérie Perrin, apprezzata fotografa di scena, che passeggiando vicino alle tombe dei genitori del compagno, Claude Lelouch, si imbatte nel personaggio principale del suo...
    — Quarta Parete Roma, 24 giugno 2020
  • Ho iniziato, qualche tempo fa, a vedere questo libro ovunque. Cambiare l’acqua ai fiori conquistava feed instagram, blog, gruppi dedicati alla lettura su Facebook e, ovunque leggessi, il ritorno che ne avevo era di assoluto stupore di fronte a tanta bellezza. Quando...
    — Libriamoci Blog, 7 giugno 2020
  • Uscito nel 2019, Cambiare l’acqua ai fiori di Valérie Perrin è in cima alle classifiche. Passaparola? Non solo. È stato un passaparola, aiutato dall’isolamento, che ha fatto salire Cambiare l’acqua ai fiori, della francese Valèrie Perrin, ai primi posti nella...
    — Il Venerdì di Repubblica, 5 giugno 2020
  • "Cambiare l'acqua ai fiori", il romanzo che ha come protagonista la guardiana di un cimitero, ha venduto negli ultimi mesi 50mila copie. Parla l’autrice Valérie Perrin
    — La Repubblica - Robinson, 1 giugno 2020
  • «La mia Violette non esiste nella realtà ma ha una personalità talmente forte che adesso vive con me». Non succede solo a lei, Valérie Perrin: la protagonista del suo secondo romanzo «Cambiare l’acqua ai fiori» è rimasta al fianco di tanti lettori che raccontano...
    — La Stampa Novara, 17 maggio 2020
  • Dopo l’esperienza Mazzantini mi ero detta che non avrei mai più letto niente scritto dalla “moglie di…”, però di questo mi ero incuriosita. Iniziato e finito in poche ore, Cambiare l’acqua ai fiori è troppo intenso per essere definito, discusso o (bleah) riassunto,...
    — The Book Advisor, 17 maggio 2020
  • Una deliziosa Spoon River con una musicalità sentimentale e avvolgente, talmente intensa da fermarsi nelle pieghe dell’anima di chi legge: c’è molta grazia, c’è poesia, c’è bellezza, ma c’è anche il dolore che solo l’assenza delle persone care porta con sé.
    — Moms about Town, 17 maggio 2020
  • La solitudine è una droga, è quel jeans sformato che mettiamo sempre, è una comfort zone, ma ogni tanto qualcuno riesce a tirarci fuori dal guscio. Succede alla protagonista del bestseller premiato dal passaparola dei lettori: Cambiare l'acqua ai fiori della francese Valérie...
    — Donna Moderna, 14 maggio 2020
  • È così che viene raccontata la vicenda di Violette: in totale libertà tra passato e presente, tra prima e terza persona, tramite “scatti” di vita, digressioni e ricordi. Una vita intrisa di dolore, ma anche di gioie e di relazioni intense. I luoghi sono importanti: l’ambientazione...
    — Uomini e trasporti, 7 maggio 2020
  • Un lettore ha scritto su internet che è il romanzo più bello del mondo. Capisco il suo entusiasmo. Cambiare l'acqua ai fiori di Valérie Perrin è un libro raro. Buio e luminoso. Sentimentale e musicale («Se ti piace un cantante, a forza di cantarne le canzoni acquisisci quasi...
    — Corriere della Sera - La Lettura, 2 maggio 2020
  • Violette è una giovane dalla vita incerta, con un’infanzia trascorsa tra case famiglie e tentativi di affido e adozione. Si sposa con un cliente del bar con cui lavora e da cui avrà una figlia, Leonine. Insieme fanno i guardiani al passaggio a livello. Grazie alla maternità,...
    — Versilia Today, 8 aprile 2020
  • "Cambiare l’acqua ai fiori" è uno tra i romanzi più belli che io abbia letto in vita mia. E di romanzi ne ho letti tantissimi. Un romanzo affascinante la cui struttura è stratificata su più piani narrativi. Il passato s'incrocia e si intreccia con il presente. Storie di...
    — Sono i libri che ti salvano la vita, 1 aprile 2020
  • Ho centellinato le ultime pagine di questo romanzo che non avrei mai voluto finire perché, come sospettavo, ho iniziato a provare nostalgia di Violette e del suo cimitero già dopo un minuto averlo chiuso, continuando a tenerlo stretto tra le mie mani. Non succede con tutti...
    — Scatti dalla mia libreria, 28 febbraio 2020
  • A Livorno, in via dell’Ardenza, c’è il Cimitero della Purificazione. L’ingresso è un viale odoroso, sulla destra cappelle di famiglie livornesi della buona borghesia, a sinistra i marmisti che lavorano tranquilli. Il cielo è sempre terso e il salmastro arriva prepotente.
    — Formiche, 25 febbraio 2020
  • “Cambiare l’acqua ai fiori” di Valérie Perrin Le recensioni del Let’s Book Club Cosa scrivono i lettori sui profili social di Let’s Book in merito a “Cambiare l’acqua ai fiori” “Non è un capolavoro della letteratura,...
    — Let’s book, 19 febbraio 2020
  • A Livorno, in via dell’Ardenza, c’è il Cimitero della Purificazione. L’ingresso è un viale odoroso, sulla destra cappelle di famiglie livornesi della buona borghesia, a sinistra i marmisti che lavorano tranquilli. Il cielo è sempre terso e il salmastro arriva prepotente.
    — La Freccia, 4 febbraio 2020
  • Principale, ma non unica voce narrante di questo insolito e commovente romanzo di Valérie Perrin – moglie del regista Claude Lelouch – alla sua seconda prova letteraria, è Violette Toussaint, abbandonata in fasce da una madre che non ha mai conosciuto. Un’infanzia passata...
    — Luoghi di libri, 2 dicembre 2019
  • Come può, un romanzo che narra le vicende di una guardiana di cimitero, essere un inno alla vita? Eppure Valérie Perrin riesce in questo miracolo, riesce a rendere leggero e brioso un luogo di morte, riesce a trasformare il cimitero in un posto pieno di vita.
    — Thrillernord, 21 novembre 2019

Letteratura francese