Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Letteratura francese

Sandrine Collette

Sandrine Collette

Sandrine Colette è nata a Parigi nel 1970. Ha studiato letteratura, filosofia e scienze politiche, divide il suo tempo fra l’università di Nanterre, dove insegna, e il suo allevamento di cavalli nel Morvan, in Borgogna. Fra i suoi romanzi ricordiamo Des Noeuds d’acier (2012, vincitore del Grand Prix de littérature policière), Un vent de cendres (Présélection Prix des lecteurs Quais du polar), Six fourmis blanches (2015). Con Resta la polvere (Prix Landerneau du polar) viene pubblicata per la prima volta nel nostro paese.

Tutti i libri di Sandrine Collette

Ultime recensioni

  • Resta la polvere affronta grandi domande universali sull’essenza dell’uomo e sul suo rapporto con la natura, eppure il quesito che più ostinatamente continuo a pormi dopo aver letto questo splendido romanzo è piccolo e meschino. Perché un’insegnante universitaria di...
    — Players, 6 giugno 2017
  • Per gli amanti del western e della literary fiction più possente, Resta la Polvere è già uno dei romanzi imperdibili del 2017.
    — Mondofox, 6 giugno 2017
  • Riassunto e recensione del romanzo Resta la polvere di Sandrine Collette, una faida familiare ambientata nella selvaggia Patagonia.
    — Gerundio presente, 5 giugno 2017
  • Mi sono approcciata a questo libro con cautela. Ho avuto fin da subito l'impressione che sotto la sua superficie apparentemente liscia si nascondesse un turbinare di tensioni e fortissime emozioni con il quale mi sarei facilmente potuta ferire. E infatti. Questo è un libro...
    — Letture appassionate - Palazzo Roberti, 16 aprile 2017
  • Sandrine Collette ci regala un romanzo brutale, teso, scarno, crudo! Una fattoria persa negli eccezionali panorami della Patagonia; e una famiglia persa nella violenza, nella freddezza, nel non amore; in una storia che coinvolge come un noir e strega come il miglior Steinbeck,...
    — Thrillernord, 3 aprile 2017
  • Patagonia: steppe frustate dal vento disseminate di arbusti, minuscoli corsi d'acqua che scorrono su pietre spaccate, unici segni dell'uomo i chilometri di fil di ferro che delimitano le estancias. Resta la polvere, della francese Collette, ci porta in una di queste fattorie,...
    — Il Mucchio, 1 aprile 2017
  • Un noir infernale fra i venti di Patagonia, una fattoria su cui regna una madre che tratta i figli come schiavi. Ma quando il piccolo Rafael, vittima prediletta dei suoi fratelli, trova una borsa piena di soldi, si scatena una lotta che porta verso la distruzione finale.
    — F, 29 marzo 2017
  • ue cavalli sono lanciati all’inseguimento di un bambino, che terrorizzato scappa, inciampa, cade, si rialza, ricomincia a correre e viene finalmente sollevato per il collo da uno dei cavalieri e trascinato a rasoterra fino a dei cespugli spinosi. Il bambino si chiama Rafael,...
    — Il Tascabile, 27 marzo 2017
  • Può una scrittrice francese di nome Sandrine Collette scrivere un libro degno dell'America sconfinata e selvaggia di William Faulkner? Secondo la critica internazionale sì, se il romanzo in questione è Resta La Polvere, tutto dialoghi asciutti e descrizioni mozzafiato di un...
    — Mondofox, 3 marzo 2017
  • Come un western ad altre latitudini. Nella Patagonia argentina, per la precisione, il Far South dove la parigina Sandrine Collette ha ambientato questa storia di non comune durezza e brutalità, un racconto che per la suggestione dei luoghi, la crudezza dei personaggi e l'immanente...
    — Rockerilla, 28 febbraio 2017
  • — Ilenia Zodiaco - Youtube, 21 febbraio 2017
  • "Resta la polvere" della francese Sandrine Collette è un western ambientato in Patagonia: una famiglia di disperati conduce una vita fatta di violenza, miseria e brutalità, finchè un giorno...
    — Il Libraio, 19 febbraio 2017
  • Sandrine Collette fa del giovane Rafael un eroe solare: lo incontriamo tutto ferito nella prima pagina e lo rivedremo all'alba dell'ultimo giorno, in questa favola di una bellezza terribile e febbrile.
    — Internazionale, 17 febbraio 2017
  • ❤️️ ❤️️ ❤️️ In Francia ha venduto 170 mila copie, e si capisce perché: pur essendo un genere misto, ascrivibile a nessuna etichetta, nonostante Sandrine Collette si sia affermata come maestra del thriller, il romanzo ha il passo di un grande classico. L'ambientazione...
    — Grazia, 16 febbraio 2017
  • Fin dal verbo che compare nel titolo, questo è un libro declinato per intero al presente. Si chiama Resta la polvere, e i fatti vi si avvicendano con l'immediatezza dell'esistenza. Il tempo è fermo: niente tradizioni, affetti, identità, prospettive, speranze. Sappiamo che...
    — Robinson - La Repubblica, 12 febbraio 2017
  • Resta la polvere di Sandrine Collette, in uscita il 9 febbraio, riaccende il mito di una landa estrema e brutale. Un luogo ignoto che grandi scrittori, da Coloane a Chatwin, hanno eletto a metafora di inquietudine e nostalgia
    — Pagina 99, 2 febbraio 2017
  • Dalla Francia arriva lo spietato western di Sandrine Collette, ambientato nelle terre polverose della steppa patagonica. Rafael, detto il piccolo, è il più giovane di sette fratelli. Come tale, deve subire le angherie e i soprusi dei fratelli più grandi e della madre, una...
    — Finzioni Magazine, 2 febbraio 2017
  • In una fattoria immersa nel vento una madre tiranneggia i propri quattro figli. Quando il più giovane, William, si trova tra le mani il bottino di un bandito morto la situazione degenera. Noir dalle atmosfere alla William Faulkner, ha venduto in Francia centosettantamila copie.
    — Il Venerdì di Repubblica, 27 gennaio 2017
  • Nella steppa patagonica battuta dal vento, tra sassi, polvere e cespugli riarsi, la vita è spietata e segue i ritmi delle mandrie da spostare a seconda delle stagioni, dalla tosatura della lana, degli accoppiamenti e delle macellazioni. Quando Rafael viene al mondo la fattoria...
    — Panorama.it, 26 gennaio 2017

Letteratura francese