Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Autori italiani

Patrizia Rinaldi

Patrizia Rinaldi

Patrizia Rinaldi vive e lavora a Napoli. È laureata in Filosofia e si è specializzata in scrittura teatrale. Dal 2010 partecipa a progetti letterari presso l’Istituto penale minorile di Nisida.
Nel 2016 ha vinto il Premio Andersen Miglior Scrittore.
Tra le sue pubblicazioni ricordiamo La compagnia dei soli, illustrato da Marco Paci, (Sinnos 2017), vincitore del Premio Andersen Miglior Fumetto 2017, Un grande spettacolo (Lapis 2017), Federico il pazzo, vincitore del premio Leggimi Forte 2015 e finalista al premio Andersen 2015 (Sinnos 2014), Mare Giallo (Sinnos 2012), Rock Sentimentale (El 2011), Piano Forte (Sinnos 2009).
Per le nostre edizioni ha pubblicato Tre, numero imperfetto (tradotto negli Stati Uniti e in Germania), Blanca, Rosso caldo, Ma già prima di giugno (Premio Alghero 2015).

Tutti i libri di Patrizia Rinaldi

Prossimi appuntamenti

Roma
10 novembre
Patrizia Rinaldi ha vinto l'edizione 2015 del Premio Alghero Donna di Letteratura e Giornalismo
Roma
4 dicembre
Tutti gli eventi e le presentazioni con gli autori E/O alla Fiera della piccola e media editoria di Roma.
30 agosto
Il racconto si ispira al tragico femminicidio della donna aggredita a Lucca, e di tutte le violenze in Italia contro le donne.

Ultime recensioni

  • 1. Il tratto principale del tuo carattere Patrizia: Quello positivo è rialzarmi dopo ogni danno, anche se con tempi di ripresa variabili. Quello negativo è la tendenza a non dare spiegazioni quando me ne vado. Piergiorgio: La capacità di provare empatia, di immedesimarmi...
    — Thrillernord, 25 luglio 2017
  • «I romanzi sanno tutti i fatti tuoi». Lo sussurra, Patrizia Rinaldi, quasi a voler invocare la calma. «E si prendono la briga di spiegarteli meglio. L’ho capito definitivamente una volta che facevo la spesa di libri per un’estate travagliata». A domandarle di indicare...
    — Il Mattino, 11 luglio 2017
  • Blanca Occhiuzzi, la sovrintendente ipovedente, rappresenta degnamente una Napoli in cui i vicoli e la luna possono anche non dire niente, e Nisida pare “appoggiata sul mare” come se dovesse andar via da un momento all’altro”. E’ la “Napoli che recita a levare”,...
    — Il Mediano, 3 maggio 2017
  • Questo premio era atteso o inaspettato? Che cosa significa a livello letterario e quale l’impatto a livello pratico? Non mi aspettavo questo premio. Ho iniziato a pubblicare tardi con continuità, sono quindi un’autrice relativamente recente. Quando ho ricevuto la...
    — Via dei Serpenti, 25 gennaio 2017
  • Un'antologia di nove racconti gialli capaci di tenere i lettori con il fiato sospeso fino all'ultima pagina. Massimo Carlotto, Luca Poldelmengo e gli altri autori della E/O riprendono i loro personaggi più importanti calandoli in uno scenario meno consueto, quello dei giochi...
    — Panorama.it, 9 dicembre 2016
  • L’altra metà della medaglia (o della moneta), di solito, è una croce. La probabilità avversa, l’evenienza tragica, l’ignoto spaventevole. La croce controbilancia la testa, il lato che tutti vogliono.Scegliere la croce è roba da impavidi. Vuol dire non fermarsi alla...
    — Narcomafie, 12 ottobre 2016
  • Nell’antologia di racconti Giochi di ruolo al Maracanã il mondo dello sport, anche quello paralimpico, diventa lo sfondo sul quale si muovono investigatori e personaggi coinvolti in storie criminali fra doping, omicidi passionali e altri delitti. In Pur di vincere Patrizia...
    — SuperAbile Inail, 5 ottobre 2016
  • Mentre gli occhi di tutto il mondo sono puntati sulle competizioni delle Olimpiadi di Rio 2016, nove vicende noir prendono vita nella città olimpionica e non solo. Si va dal Brasile all’Italia, da casi di omicidio ad altri di estorsione, da vicende di prostituzione...
    — Mondo rosa shokking, 22 settembre 2016
  • Spesso, se non praticamente sempre, in un romanzo thriller a fare la differenza sono le sfumature, dettagli di colore che ci portano a scoprire (insieme al protagonista) l'intreccio di mistero che si cela dietro gli eventi narrati. Se dunque il cromatismo ha un suo perché,...
    — Gazzetta dello Sport, 15 settembre 2016
  • La scuderia E/O schiera uno squadrone alle olimpiadi di Rio Nove degli scrittori italiani più rappresentativi e “padri” di personaggi seriali, mettono in gioco i loro amati protagonisti. Certo, lo scenario scelto è uno dei migliori possibili per degli noiristi abituati...
    — Milanonera, 26 agosto 2016
  • "E' anche perché queste Olimpiadi non finissero come i Mondiali in Argentina del 1978, con i media che coprivano il caso dei desaparecidos, che è nato un libro come questo". Massimo Carlotto parla così di Giochi di ruolo al Maracanà, pubblicato da Edizioni E/O, progetto di...
    — Tiscali - Spettacoli e Cultura, 16 agosto 2016
  • Dimenticate lo spirito olimpico, in queste storie gialle e nere l’importante non è partecipare, ma uscirne vivi. Mettete da parte il Brasile da cartolina e da guida turistica, in questi racconti non si fanno sconti a un Paese e ai suoi mali (corruzione, disuguaglianze sociali,...
    — Corriere della Sera, 16 agosto 2016
  • «Seguo con attenzione le tensioni sociali che attraversano il Brasile e mi spaventa il livello di violenza, anche da parte delle istituzioni. Indagare in Brasile significa rischiare la vita.
    — Tuttosport, 5 agosto 2016
  • Ovviamente c'è da augurarsi che niente (o quasi) di quanto descritto in Giochi di ruolo al Maracanà si avveri a Rio durante le Olimpiadi, pur funestati da tribolazioni di vario genere: doping, Zika, corruzioni e tutta la pletora di malversazioni che ormai sembrano sempre più...
    — Il Fatto Quotidiano, 3 agosto 2016
  • Storie criminali, doping e omicidi passionali, il tutto sullo sfondo delle Olimpiadi di Rio. Nove modi di interpretare il noir, dall’Alligatore di Massimo Carlotto fino a Igor Attila, lo specialista in crimini sportivi inventato da Paolo Foschi. Uno spaccato inedito delle Olimpiadi,...
    — Intimità, 2 agosto 2016
  • Tra i gialli dell’estate, poi, trova posto anche l’Olimpiade con Giochi di ruolo al Maracanà (e/o), prova corale di nove scrittori, curata dal giornalista Paolo Foschi e aperta da un racconto di Massimo Carlotto.
    — Gazzetta dello Sport, 31 luglio 2016
  • L'antologia Giochi di ruolo al Maracanã. Nove racconti noir in vista delle sfide olimpiche. Tra doping, corruzione, mafie, scommesse, violenza e morte
    — Mente locale, 25 luglio 2016
  • "Giochi di ruolo al Maracanã" racconta il lato oscuro delle Olimpiadi attraverso nove racconti firmati da alcuni importanti autori legati alle Edizioni E/O.
    — La bottega di Hamlin, 25 luglio 2016
  • Verso Rio de Janeiro. Agosto 2016. Nove autori e/o incrociano i propri personaggi seriali con la prossima vicenda olimpica. Massimo Carlotto (Alligatore e soci cercano Pellegrini e vengono distratti da un giro in Abruzzo per salvare qualcuno in Brasile), Paolo Foschi (Igor Attila...
    — Valerio Calzolaio, 17 luglio 2016
  • Il mondo dorato delle Olimpiadi, quello di tedofori, atleti, storie epiche e sani valori sportivi è ciò che appare. Ma dietro c'è un lato oscuro fatto di business, mafie internazionali, doping, scommesse clandestine, violenza. Per indagare su questo aspetto noir, tornano in...
    — Corriere del Veneto, 7 luglio 2016

Autori italiani