Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Autori italiani

Lorenza Pieri

Lorenza Pieri

Lorenza Pieri è nata a Lugo di Romagna ma ha trascorso infanzia e adolescenza in Toscana. Dopo gli studi universitari a Siena e Parigi ha lavorato per quindici anni nell’editoria. Dal 2014 vive negli Stati Uniti dove alterna la scrittura di narrativa a quella giornalistica e drammaturgica, nonché alla traduzione letteraria. Nel 2016 le Edizioni E/O hanno pubblicato il suo primo romanzo, Isole minori, che ha vinto quattro premi ed è stato tradotto in cinque lingue.

Tutti i libri di Lorenza Pieri

Prossimi appuntamenti

27 agosto
Lorenza Pieri è stata premiata per il suo romanzo Isole minori nella sezione Premio Capalbio al territorio.

Ultime recensioni

  • È la Maremma degli anni ottanta e novanta la protagonista assoluta del romanzo di Lorenza Pieri. Ambientato negli anni d’oro in cui questi luoghi sono scelti come meta di vacanza del bel mondo, incontriamo due famiglie completamente agli opposti che animano la storia.
    — Un libro tira l'altro, 10 dicembre 2019
  • Un acquitrino regno delle zanzare, quelle che provocano febbre alta e un contenitore di acqua putrida: questo era quella terra fino a un po’ di anni fa. Non rimane più nulla di quel marciume, se non una manciata di dolorosi canti popolari, che narrano della dipartita sofferente...
    — Mangialibri, 4 dicembre 2019
  • Il romanzo "Il giardino dei mostri" di Lorenza Pieri, edizioni e/o, è ambientato tra la fine degli anni Ottanta e i primi anni Novanta a Capalbio. Si intrecciano le vicende di due famiglie, quella locale dei Biagini e quella romana altoborghese dei Sanfilippi. I due capifamiglia,...
    — Storia e storie di Toscana, 29 novembre 2019
  • Capalbio – la piccola Atene – finisce nelle cronache nazionali generalmente per due motivi, o per gli agi estivi (Ultima spiaggia, Macchiatonda), oppure per la fine di questi e l’avanzata di presunti barbari (è stata lì lì per essere conquistata dalla Lega, l’arrivo...
    — Il Foglio, 17 novembre 2019
  • Vabbè questa è facile! Ci siamo viste dentro il Giardino dei Tarocchi! In effetti non poteva che essere questo lo sfondo ideale per chiacchierare con Lorenza Pieri del nuovo romanzo, in cui il Giardino dei Tarocchi, alluso fin dal titolo, gioca un ruolo di primaria importanza...
    — Giuditta legge, 9 ottobre 2019
  • Il paese non è mai nominato, ma pare essere Capalbio. La località di mare toscana è teatro dei cambiamenti politici che si sviluppano negli anni di ambientazione del romanzo, cioè gli Anni 90, con il tramonto del Partito comunista, il cambiamento del nome e degli apparati...
    — Grazia, 3 ottobre 2019
  • Ho acquistato questo libro con curiosità, perché legato alla terra di Maremma che amo in modo particolare. L’autrice, di cui non avevo ancora letto nulla, mi ha colpita davvero. Il suo romanzo è un omaggio al Giardino dei Tarocchi, ma è anche la storia di rinascita di una...
    — Liberi di scrivere, 15 settembre 2019
  • Nel paese della Maremma toscana, “troppo famoso per essere citato”, tra gli anni Ottanta e l’inizio dei Novanta ho passato lunghi periodi con la mia famiglia, ed è stato un vero e proprio tuffo nel passato la lettura de Il giardino dei mostri, di Lorenza Pieri (Edizioni...
    — IlFattoQuotidiano.it, 14 settembre 2019
  • Il Giardino Dei Mostri, di Lorenza Pieri, è un romanzo ambientato in Toscana, in Maremma, tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio degli anni Novanta. L’Italia sta cambiando. La ricchezza non è più privilegio di pochi, il benessere sociale dilaga. Ma non altrettanto...
    — Rock n Read, 14 settembre 2019
  • Ai romanzi di Lorenza Pieri ci riportano esperienze squisitamente autobiografiche. Come era accaduto a Rosatea Poli con l'isola del Giglio di Isole minori (qui la recensione), Il giardino dei mostri si lega anche per me a specifici ricordi: il periodo universitario, tre giorni...
    — Critica Letteraria, 6 settembre 2019
  • In genere la fine delle ferie per gli altri segna l’inizio delle loro. I turisti se ne vanno e lasciano gli abitanti del luogo, gli isolani, in pace. Così sembra essere anche in quella fine di agosto del 1976: i villeggianti tornano in città e i residenti restano ad aspettare...
    — Mangialibri, 1 settembre 2019
  • È la storia di una generazione, quella cresciuta e diventata adulta tra gli anni Ottanta e Novanta. A metà tra romanzo di formazione, saga familiare e dichiarazione d'amore a distanza per la Maremma - dove l'autrice, che vive negli Stati Uniti, ha passato l'infanzia - e una...
    — La Repubblica - Robinson, 31 agosto 2019
  • Nelle storie italiane (vere, romanzate, inventate), quando nei posti lontani da Roma arrivano i romani, specie dagli anni Settanta in poi, è quasi sempre l’inizio di un guaio. C’è spesso un bullo, fesso ricco e furbo insieme, che parla da amico e si svela affarista. Un’amica...
    — Il Foglio, 28 agosto 2019
  • In pochi conoscono la storia di Niki de Saint Phalle. Donna sorprendente, artista poliedrica, pittrice, scultrice e regista, profondamente legata all’Italia. Proprio nel nostro paese, per la precisione a Garavicchio, piccola frazione di Capalbio, ha realizzato una delle sue...
    — The Opinion Leader, 8 agosto 2019
  • C’è un posto magico in Maremma, si chiama Giardino dei Tarocchi (qui il sito) ed è un parco d’artista realizzato da Niki de Saint Phalle ispirato agli arcani dei tarocchi e che fortemente influenzato da Gaudì. Si trova nei pressi di Capalbio, un territorio che tra...
    — Stefania Ciocca, 7 agosto 2019
  • Negli Anni Ottanta l’intellighenzia Romana di sinistra scopre la bellezza di Capalbio e della Maremma. Si incrociano così le vite dei Biagini, una umile e scaltra famiglia di butteri, che pensa di sfruttare i ricchi romani, e i Sanfilippo, altoborghesi capitolini amici del...
    — Libreria Nuova Avventura, 4 agosto 2019
  • I mostri. Cʼè chi li usa come impalcature per costruirci un mondo. Chi i propri demoni non li subisce, ma li cavalca. Chi, come Niki de Saint Phalle con il suo Giardino dei Tarocchi, è riuscita a trasformarli in qualcosa di tangibile e angosciante, un complesso di opere che...
    — Donne difettose, 2 agosto 2019
  • Anni 90. Annamaria, 15enne piena di complessi, è alla ricerca di risposte e fatica a trovarle in famiglia. Suo padre Sauro, allevatore di cavalli maremmano, è troppo impegnato a gestire i suoi affari in società con il politico romano Filippo Sanfilippi, la madre Miriam è...
    — Tu Style, 31 luglio 2019
  • Un romanzo complesso e avvincente: un racconto di formazione, la biografia di un’artista. Vi proponiamo un libro introspettivo e potente per allietare i vostri momenti liberi estivi. Negli anni Ottanta la paludosa Maremma da posto indomabile diventa un luogo di...
    — Azienda edicola, 30 luglio 2019
  • Maremma, fine Anni Ottanta. Sauro Biagini, ambizioso "re" dei butteri, ha per primo l'intuizione di trasformare il suo vecchio capanno in pietra, usato come deposito degli attrezzi. in un casale da affittare ai turisti. Famiglie dell'alta borghesia romana: politici, giornalisti,...
    — La Repubblica - Firenze, 28 luglio 2019

Autori italiani