Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Letteratura francese

Jean-Christophe Rufin

Jean-Christophe Rufin

Jean-Christophe Rufin, medico, diplomatico, fondatore di Medici senza frontiere, Premio Goncourt, è autore di numerosi romanzi tra cui L’uomo dei sogni, Il collare rosso e Check-point.

Tutti i libri di Jean-Christophe Rufin

Ultime recensioni

  • Jean-Christophe Rufin, medico e scrittore francese è tra i fondatori di Medici senza frontiere, accademico di Francia, ambasciatore francese in Senegal. Ha riversato in questo romanzo la propria conoscenza delle organizzazioni internazionali che operano in zone di guerra. Il...
    — Notiziario Centro Documentazione Pistoia, 1 marzo 2017
  • “Il collare rosso” di Jean-Christophe Rufin è un romanzo ambientato in una cittadina francese e Morlac è un prigioniero, eroe di guerra, “irriducibile oppositore di tutte le gerarchie”. Il racconto prende spunto da una storia vera che l’autore, medico, diplomatico,...
    — SoloLibri, 12 dicembre 2016
  • (...) Archiviate le distopie climatiche, concentriamoci sulla visione di Jean-Christophe Rufin, autore di "Gloablia", (edizioni e/o, traduzione A. Bracci Testasecca). Il mondo è unito sotto l'egida di un unico stato in cui vige la democrazia perfetta. Scomparse le guerre e la...
    — Gazzetta del Sud, 14 agosto 2016
  • Jean-Christophe Rufin non è un autore di fantascienza convenzionale. È infatti un medico e un diplomatico, fondatore di Medici Senza Frontiere, dirigente di organizzazioni non governative e infinea ambasciatore del governo francese, e ha avuto una vita molto intensa anche senza...
    — Fumettologica, 19 luglio 2016
  • Rufin, tra i fondatori di Medecins sans Frontières e ambasciatore francese in Senegal, ha pubblicato Globalia in Francia nel 2004, dunque dodici anni prima che in Italia. È una distanza di qualche rilievo se considerata guardando alla trama, dove il tema della globalizzazione,...
    — Alias - Il Manifesto, 16 luglio 2016
  • «È venuto il tempo di mettere in discussione il modello democratico», dice Jean-Christophe Rufin, fondatore di MSF e romanziere, che esce nelle librerie con Globalia, romanzo ambientato in un futuro distopico che somiglia molto a quello che ci stiamo costruendo intorno
    — L'Inkiesta, 6 luglio 2016
  • Trasmissione dedicata ai libri - condotta da Erika Zini. Oggi si parla di Globalia di Jean Christophe Rufin (Edizioni E/O). In onda dal lunedì al venerdì alle 10.30 su Ciao Radio (Bologna) e DI.TV 210 (Emilia Romagna) oppure in streaming dal sito www.di-tv.net. Categoria...
    — Di.Tv., 28 giugno 2016
  • Torna la nostra rubrica, dedicata alle fanta-uscite in libreria, in edicola e negli ebook store, curata da Marco Passarello. Ecco i titoli suggeriti in questa puntata: ai confini della fantascienza: Globalia di Jean-Christophe Rufin (Edizioni E/O).
    — Fantascientificast, 22 giugno 2016
  • ••• La fine della storia. Francis Fukuyama l'aveva sognata e Jean-Christophe Rufin l' ha attuata in Globalia. Ci vuole una bella faccia tosta per mettersi nei panni di Swift, Tommaso Moro, Fourier o Orwell e avventurarsi nei sentieri vertiginosi dell'utopia. Globalia si...
    — Internazionale, 27 maggio 2016
  • La trovo perfetta, il giusto equilibrio tra il minimalismo e lo sfarzo. Adoro la palla di vetro con questa città futuristica, il sentore di distopia assolutamente forte e pieno che si percepisce. E voglio questo libro ora!
    — Cover Lovers, 7 aprile 2016
  • «Check-point», romanzo sulla guerra dei Balcani di Jean-Christophe Rufin per e/o. Volontario di «Medici senza frontiere» racconta in un romanzo il ruolo delle Ong nella ex-Jugoslavia
    — Il manifesto, 3 marzo 2016
  • Il viaggio di un convoglio umanitario attraverso la ex Jugoslavia in fiamme che si sviluppa in una trama sempre più dinamica. Una recensione a "Check Point", romanzo dello scrittore e diplomatico Jean-Christophe Rufin Sebbene ci separino ormai vent’anni dalla fine della guerra...
    — Osservatorio Balcani e Caucaso, 25 febbraio 2016
  • Bosnia. Siamo nei primi anni Novanta, in pieno conflitto serbo-croato. Due camion appartenenti a una ONG francese arrancano attraverso strade dissestate. Dopo aver oltrepassato i confini di Italia e Slovenia, si sono addentrati nei territori di guerra dove i check-point, organizzati...
    — Mangialibri, 15 dicembre 2015
  • A Rufin, fondatore di Medici senza Frontiere, si devono romanzi quali L'abissino e Rosso Brasile. Qui lo scenario è la Bosnia della guerra nell'ex-Jugoslavia. A bordo di due camion di aiuti umanitari viaggiano quattro uomini e una donna, membri di una ONG francese. La loro scelta...
    — il manifesto, 5 dicembre 2015
  • Di fronte alla violenza e all'ingiustizia l'azione umanitaria può restare neutrale? Alle vittime di un conflitto occorre fornire cibo e medicine o invece i mezzi per difendersi? Attorno a questo dilemma Jean-Christophe Rufin ha costruito il suo ultimo avvincente romanzo, "Check-point"...
    — L'Espresso, 27 novembre 2015
  • Una casa editrice che si gode Svetlana Aleksievic, fresco Nobel, i long seller di Elena Ferrante, che annuncia il colpaccio Enard (grandissimo autore francese, finora tradotto in Italia da Rizzoli) con l'ultimo Goncourt, continua ad avere cartucce? Eccome, le edizioni e/o ne...
    — Pio La Torre, 14 novembre 2015
  • In Check Point Rufin, diplomatico e fondatore di Medici senza frontiere, racconta le sue esperienze. Con un rammarico: “Ora la cooperazione è del tutto diversa”
    — Repubblica Sera, 21 ottobre 2015
  • Ci sarebbe spazio per l’amore se non si respirasse guerra. Si finirebbe tutti amici se i nemici, le trappole non fossero in ogni dove. Anni Novanta, ex Jugoslavia. Tre ragazzi e una ragazza partono con un’Organizzazione non governativa francese alla volta della penisola balcanica...
    — Satisfiction, 21 ottobre 2015
  • Cinque componenti di una missione umanitaria, ognuno dei quali prende parte al convoglio con intenti e (soprattutto) sentimenti diversi. Nonché sovente contrastanti. Siamo nella ex Jugoslavia e lo scenario di guerra rispecchia per molti aspetti quel coacervo di umori che allignano...
    — Il Fatto Quotidiano, 14 ottobre 2015

Letteratura francese